Prima pagina

Siria: dai negoziati di Astana piccoli cenni di apertura

di Eva Castiglione Nuovi negoziati di pace per la Siria si sono svolti ad Astana (Kazakhstan), tra gennaio e marzo. La conferenza si è aperta con i due principali fronti siriani disposti per la prima volta a fronteggiarsi intorno ad un tavolo comune. I rappresentanti di Mosca e Teheran hanno presenziato per sostenere il governo di Assad, mentre i rappresentanti di …

Leggi di più

Migrazioni: l’UE alla ricerca di una nuova politica verso l’Africa

Lunedì 20 marzo a Roma si sono incontrati i Ministri dell’Interno dell’UE e di alcuni Paesi africani, come Tunisia e Libia,  per concordare nuove misure per la gestione dei flussi migratori. Il Gruppo di Contatto per la Rotta del Mediterraneo Centrale, questo il nome prescelto per istituzionalizzare il meeting, deve rispondere alle crescenti tensioni, interne ed esterne all’UE, provocate dal …

Leggi di più

Macron e l’europeismo militante: alla scoperta di En Marche

L’era dell’europeismo di maniera e dei convegni sul metodo funzionalista e sulla tranquilla inevitabilità dell’integrazione europea è finita con il referendum sulla Brexit e l’elezione di Trump. Se l’Europa unita avrà un futuro dipenderà dalla forza dell’europeismo politico nell’affrontare i nazionalismi anche mettendo in discussione l’Europa che abbiamo e chiedendo l’Europa più semplice e democratica di cui abbiamo bisogno. In …

Leggi di più

Elezioni in Bulgaria: sarà difficile formare un governo

elezioni in Bulgaria

La Bulgaria si appresta a tornare al voto con un anno di anticipo, a seguito delle dimissioni del Primo Ministro Boyko Borisov. Il 26 marzo prossimo, dunque, il popolo bulgaro sarà chiamato a scegliere i nuovi componenti dell’Assemblea Nazionale. Le nuove elezioni sono state fissate con un anno di anticipo per via dell’impossibilità dei partiti di formare un nuovo governo …

Leggi di più

Kurdistan, la frammentazione di una nazione che vuol farsi Stato

kurdistan

Siamo soliti pensare che i curdi che giungono in Europa provengano dal Kurdistan e che oggi sia sempre il Kurdistan ad essere difeso dalla sua popolazione dagli attacchi dell’ISIS. Ma in realtà il Kurdistan non esiste. O meglio, non esiste uno Stato, dotato di un’unità politico-amministrativa, ma sussiste la comunità di individui che condivide la stessa lingua, storia e cultura …

Leggi di più

Schulz, il candidato che ha ridato speranze alla SPD

schulz

di Federico Vetrugno Dopo il voto francese, le elezioni per il rinnovo del parlamento tedesco (Bundestag) saranno un altro momento cruciale per il futuro dell’Europa. La novità politica più importante sembra provenire dal Partito socialdemocratico tedesco (SPD), il più antico partito europeo (nato nel 1875), e del suo candidato cancelliere Martin Schulz, ex presidente del Parlamento europeo. La crescita nei sondaggi …

Leggi di più

Cina, Tribunale Ue conferma misure anti-dumping su pannelli solari

cina

Il Tribunale dell’Unione Europea ha confermato le misure anti-dumping applicate alle società cinesi produttrici di pannelli solari, respingendo tutti i ricorsi dalle stesse presentati. Nel 2013, infatti, il Consiglio decise di imporre dei dazi sulle importazioni di pannelli solari e dei loro componenti essenziali in provenienza dalla Cina per contrastare la pratica del dumping. Ben 26 le società cinesi colpite, …

Leggi di più

Wilders, l’incognita euroscettica per l’Olanda al voto

Domani i cittadini olandesi si recheranno alle urne per rinnovare il mandato dei membri della camera bassa (Camera dei Rappresentanti), che insieme al Senato è una delle due assemblee legislative del Paese. Ancora grandi incognite si addensano attorno a questa tornata elettorale. Cosa accadrebbe se il partito euroscettico PVV (Partito per la Libertà) di Geert Wilders dovesse risultare il partito più votato? …

Leggi di più

I cinque scenari per l’Europa del 2025

europa

Il libro bianco presentato al Parlamento europeo lo scorso 2 marzo dal presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker traccia i possibili scenari per l’Europa del 2025. Sono cinque percorsi che la futura Unione a 27 (cioè senza la Gran Bretagna) potrebbe scegliere di intraprendere passando dal “mantenimento dello status quo” al “facciamo di più insieme”. Cosa sono i libri bianchi …

Leggi di più

La nuova Europa: in pochi si viaggia meglio. Elezioni permettendo

Europa

Buoni propositi per una nuova Europa: fare di meno e farlo meglio, possibilmente in pochi ma ben motivati. Perché muoversi a velocità diverse è preferibile al restare immobili e le titubanze di alcuni indecisi non possono compromettere un processo che ancora si crede irreversibile. La bella notizia è che, dopo mesi passati ad incassare manrovesci, i leader europei paiono aver plasmato un’idea di Europa, …

Leggi di più