martedì , 25 settembre 2018
18comix

Sofia Roveta

Laureanda in Giurisprudenza all'Università degli Studi di Torino. Appassionata di Diritto dell'UE e Diritto Internazionale, un interesse coltivato anche tramite la partecipazione ad alcuni progetti di respiro internazionale quali una Moot Court in arbitrato commerciale internazionale ed un progetto di assistenza ai richiedenti asilo promosso dallo IUC di Torino. Interessata alla dimensione transnazionale ed alla comparazione di modelli giuridici, ho avuto ed ho la fortuna di svolgere periodi di studio all'estero fra Parigi e Londra. Appassionata di scrittura, e già redattrice di alcuni blog e testate, sono felice di collaborare con Europae

Google e concorrenza, la multa record della Commissione UE

google

2,424,495,000 €: a tanto ammonta la sanzione per abuso di posizione dominante che la Commissione europea ha comminato a Google, sostenendo che il gigante del tech manipolerebbe i risultati del suo motore di ricerca per avvantaggiare il suo servizio Google Shopping (precedentemente conosciuto come Froogle e Google Product Search). Le ragioni della Commissione A partire dal 2008, il servizio di …

Leggi di più

Uber: per l’Avvocato Generale è come un servizio di trasporti

Si annunciano tempi duri per Uber in Europa. L’11 maggio 2017, l’Avvocato generale della Corte di Giustizia Szpunar ha pubblicato le proprie conclusioni nell’ambito della causa Asociaciòn Profesional Elite Taxi c. Uber Systems Spain SL (C-434/15), sostenendo che la piattaforma digitale di Uber, sebbene innovativa, dovrebbe essere considerata come un’impresa di trasporti. La vicenda La controversia nasce unitamente all’ondata di …

Leggi di più

Zimbabwe: la Corte UE conferma le restrizioni

Nell’ambito del giudizio C-330/15 P (Johannes Tomana e altri c. Consiglio e Commissione), in data 28 luglio 2016, la Corte di Giustizia ha rigettato l’appello presentato da varie personalità dello Zimbabwe contro i provvedimenti della Commissione e del Consiglio aventi ad oggetto il congelamento dei fondi ed il divieto, per le stesse, di entrare o transitare nel territorio dell’Unione a …

Leggi di più

Xylella: via libera all’abbattimento degli ulivi

xylella

Nell’ambito delle cause riunite C-78 e C-79, la Corte di Giustizia ha statuito che la Commissione e, conseguentemente, gli Stati membri possono legittimamente ordinare la rimozione delle piante di ulivo potenzialmente colpite dal batterio Xylella Fastidiosa, ancorché apparentemente sane, qualora esse si trovino in prossimità delle piante già infettate. Tale misura, prevista nel piano d’azione contro la Xylella posto in …

Leggi di più

Grecia, il sostegno agli agricoltori è aiuto di Stato

aiuto di Stato

Alla fine di una lunga vicenda giudiziaria, l’8 Marzo 2016, la Corte di Giustizia ha deliberato nell’ambito della causa Grecia c. Commissione (C-134/2014 P), considerando il supporto dato dallo Stato greco ai propri agricoltori come aiuto di Stato illegale. L’iter dell controversia sull’aiuto di Stato A seguito dei danni causati ai raccolti da un’ondata di maltempo nel 2008, l’ELGA (Greek Agricultural …

Leggi di più

Marchi comunitari: la sfida di Adidas e Coca Cola

marchi comunitari

Nel mese di febbraio, gli organi giurisdizionali dell’UE hanno emesso due sentenze (C-396/15 P e T-411/14) in materia di marchi comunitari (ovvero quelli aventi efficacia su tutto il territorio dell’Unione e concorrenti con i marchi nazionali). Entrambe le cause hanno avuto come protagoniste celebri società, rispettivamente la Coca Cola e la Adidas: tuttavia, mentre la Adidas ha ottenuto il risultato …

Leggi di più

Google – UK: il nuovo accordo è un aiuto di Stato?

Guai in vista per l’accordo fiscale appena concluso fra la Gran Bretagna e il ramo inglese di Google, finito negli ultimi giorni nel mirino della Commissione Europea in quanto possibile aiuto di stato illegittimo. La vicenda Al termine di una decennale disputa riguardante l’insufficiente pagamento di tasse da parte di Google al Regno Unito, la HM Revenue & Customs ha …

Leggi di più

ECRIS, la Commissione più scambi di informazioni

ECRIS

Nell’ambito dell’implementazione della European Agenda on Security, il 19 gennaio la Commissione Europea ha presentato una proposta di Direttiva finalizzata al rafforzamento dello European Criminal Records Information System (ECRIS), e dunque alla facilitazione dello scambio di estratti di casellari giudiziali di cittadini extraeuropei fra le autorità nazionali degli Stati membri. L’ECRIS e la European Agenda on Security L’ECRIS è stato …

Leggi di più

Diritto all’oblio, nuova sentenza del Tribunale UE

Si è recentemente parlato di nuovo di “right to be forgotten/to erasure” online grazie ad una sentenza del Tribunale dell’UE del 3 dicembre 2015 (T-343/13). Tale termine, sulla bocca di tutti dalla controversa sentenza Google Spain (C-131/12) della Corte di Giustizia, è oggi di nuovo oggetto di analisi per quanto riguarda la pubblicazione di dati personali sul sito istituzionale del Parlamento …

Leggi di più

La Corte decide sulla previdenza ai migranti UE

previdenza sociale

Il 6 Ottobre, l’Avvocato Generale della Corte di Giustizia dell’UE (CGUE) Pedro Cruz Villalòn ha pronunciato l’Opinione inerente alla causa C-308/2014, in materia di migranti provenienti da Paesi membri e sistemi previdenziali, concludendo che la Corte dovrebbe respingere le richieste della Commissione. La vicenda è iniziata con i reclami da parte di vari cittadini UE residenti in Regno Unito: questi …

Leggi di più