18comix

Politica e Istituzioni

luglio, 2017

  • 18 luglio

    Alice Weidel, una moderata alla guida dei populisti in Germania?

    Alice Weidel

    Da alcuni indicata come l’omologo tedesco di Macron, Alice Weidel è diventata la nuova guida del partito Alternative für Deutschland (AfD). AfD è il partito populista tedesco, nato dall’accorpamento di vari movimenti antipartitici, in grado di accaparrassi le grazie di tutti gli insoddisfatti delle fazioni tradizionali. Nata nella zona centro occidentale della Germania nel 1979, la Weidel si è laureata in …

  • 10 luglio

    Emmanuel Macron: un Presidente più decisionista del previsto?

    Macron

    Emmanuel Macron e Donald Trump sono per molti versi due personalità poco conciliabili, ma vi è un “difetto originario” che li unisce: entrambi hanno ottenuto vittorie elettorali “mutilate” – l’americano ha perso nel voto popolare; il francese ha vinto sia il ballottaggio sia le presidenziali, ma con un elevatissimo tasso di astensione –  e, per questo, sono costretti a stupire …

giugno, 2017

  • 29 giugno

    Bulgaria, 100 giorni dopo il voto: se l’Europa serve ad unire

    Bulgaria

    Lo scorso 26 marzo la Bulgaria è stata chiamata alle urne. Il partito GERB del Primo Ministro uscente Boyko Borissov ha vinto le ultime elezioni con il 32,65% delle preferenze. Il partito socialista BSP ha invece ottenuto il 27,19 %, distaccando il partito nazionalista Обединени Патриоти (Patrioti Uniti) con il 9,07% e DPS – Movimento per i Diritti e le …

  • 27 giugno

    Dal populismo al sollievo post-Macron: l’Europa è viva, ma rischia ancora

    populismo

    Il sistema mediatico ci ha abituato a una schizofrenia di fondo: i titoli urlati, le facce stravolte dei conduttori, la ricerca immediata dell’applauso sono dinamiche ormai assodate anche nell’analisi politica. Tuttavia, raramente si è assistito a un coup-de-theatre simile a quanto avvenuto tra la fine del 2016 e l’inizio del 2017: in pochi mesi, le colonne dei giornali sono passate …

maggio, 2017

  • 29 maggio

    Germania, SPD in calo e Merkel in ascesa: già esaurito l’effetto Schulz?

    schulz

    I risultati delle elezioni regionali del 14 maggio nel Nord-Reno Vestfalia, ultimo appuntamento elettorale prima delle elezioni legislative tedesche del 24 settembre, hanno certificato l’esaurirsi dell’effetto Schulz. L’ex presidente del Parlamento europeo sembrava avere solo pochi mesi fa tutte le carte in regola per sfidare alla pari Angela Merkel nella corsa per la cancelleria, ma superate le disfatte locali della …

  • 23 maggio

    Un voto annunciato: il Kosovo di nuovo alle urne

    Kosovo

    A distanza di due anni, ecco un nuovo voto anticipato in Kosovo. Due anni passati, purtroppo, senza che il governo riuscisse a risolvere le grandi questioni che impediscono al Paese di svilupparsi e progettare un futuro. I due partiti al governo, LDK e il PDK, sono sempre stati antagonisti, ma, nel giugno 2014, si sono trovati costretti loro malgrado a …

  • 15 maggio

    Grecia, ok dei creditori: prosegue piano da 86 miliardi, ancora austerità per Tsipras

    grecia

    La Grecia e i suoi creditori internazionali hanno raggiunto un accordo sulle riforme che Atene dovrà portare avanti per completare la seconda revisione del programma di salvataggio del paese. Il parlamento ellenico sarà chiamato a votare sull’accordo verso la metà del mese, mentre il via libera definitivo dovrebbe arrivare durante la riunione del ventidue maggio dei Ministri delle finanze dell’eurozona. …

aprile, 2017

  • 24 aprile

    Francia: tra Macron e Le Pen, la sinistra da rifondare e il “fattore Mélenchon”

    Un tiepido ottimismo ha pervaso le prime parole di Emmanuel Macron, a caldo dopo che la pole position per il secondo turno delle presidenziali francesi pareva ormai in cassaforte. Certo, il 23,7% con cui l’enfant prodige della politica d’Oltralpe si presenta al ballottaggio è un risultato peggiore di quanto non fecero Sarkozy nel 2007 o Hollande nel 2012 ma, a …

  • 23 aprile

    Macron e Le Pen al ballottaggio in Francia, crollano destra e sinistra repubblicane

    Francia

    All’esito del primo turno delle elezioni presidenziali francesi, si può dire che i sondaggi rispecchiassero la realtà. Unica eccezione: la previsione delle percentuali di astensionismo. Quest’ultimo, in Francia, non è il partito vincente e, a dispetto del 28% annunciato dal CEVIPOF (centro di ricerche politiche di Sciences Po Paris), si attesta al 21% (nel 2012 aveva raggiunto il 20,52 %). …

  • 22 aprile

    Francia pronta alle urne, domani il primo turno: Macron e Le Pen verso il ballottaggio

    francia

    Per conoscere in diretta gli esiti elettorali, con Rivista Europae saremo in diretta da Sciences Po Paris per lo spoglio, a partire dalle 19 di domenica sulla nostra pagina Facebook.  La prima parentesi di silenzio elettorale si è aperta in Francia venerdì 21, alle 23.59. Sul turbinio di informazioni, riguardanti l’ultimo attacco terrorista a Parigi e relative reazione dei candidati, è …