martedì , 24 aprile 2018
18comix

Politica e Istituzioni

aprile, 2018

  • 23 aprile

    Ungheria: Orbán ha vinto, ancora una volta

    «Dobbiamo decidere bene, perché sbagliando non ci sarà più modo di riparare. Rischiamo di perdere il nostro Paese, che diventerà un Paese di immigrati». Così Viktor Orbán si è espresso la mattina dell’8 aprile, il giorno delle elezioni ungheresi, concludendo una campagna elettorale caratterizzata dai toni fortemente anti immigrazione. Una scelta rivelatasi vincente. Il Fidesz (Unione Civica Ungherese), partito conservatore …

marzo, 2018

  • 15 marzo

    Front national: nuovo nome, vecchia agenda

    Front National

    A distanza di quasi un anno dalla durissima sconfitta del ballottaggio delle presidenziali francesi, il Front National si è riunito per il 16° congresso a Lille, nel Nord della Francia, il 10 e l’11 marzo, con lo scopo di cominciare la ricostruzione del partito. Il voto per corrispondenza ha confermato come leader indiscussa Marine Le Pen, che è stata eletta …

  • 7 marzo

    Polonia, in vigore la controversa legge sull’Olocausto

    polonia

    Nell’ambito di un crescente populismo di destra che ha coinvolto i paesi dell’Europa negli ultimi anni, sorprende l’ultima legge votata dalla camera bassa del Parlamento polacco, il Sejm lo scorso 1 marzo. La legge sull’Istituto della Memoria Nazionale, infatti, prevede la sanzione fino a tre anni di carcere per chiunque emetta dichiarazioni su un presunto coinvolgimento polacco sulle vicende dell’Olocausto, in …

febbraio, 2018

  • 19 febbraio

    Parlamento Ue, il nuovo assetto post Brexit

    parlamento

    di Erica Gatti Nella seduta plenaria del 7 febbraio il Parlamento Europeo si è riunito a Strasburgo per votare la nuova struttura che assumerà dopo marzo 2019, quando il Regno Unito uscirà definitivamente dall’UE, e in vista delle elezioni europee previste per il maggio 2019. Ad ora, il Parlamento è costituito da 751 deputati, divisi tra gli Stati membri a seconda …

  • 16 febbraio

    Aborto, a maggio il referendum “tabù” in Irlanda

    aborto

    Il popolo irlandese a maggio sarà chiamato alle urne per scegliere se abolire la severa legge che proibisce l’aborto nel Paese. Ad annunciarlo è il primo ministro della Repubblica d’Irlanda Leo Varadkar dopo una riunione con il Governo. Lo Stato considerato il più cattolico d’Europa potrebbe quindi dare una svolta alla propria legislazione, introducendo nuovi diritti per migliaia di donne …

  • 6 febbraio

    Happy (?) birthday Kosovo

    kosovo

    Quest’anno, esattamente il 17 febbraio, si celebrano i primi 10 anni dalla proclamazione dell’indipendenza del Kosovo. Ma è una festa per pochi e scomoda per molti. Indipendenza tormentata Scomoda per l’Europa, in pieno stallo. Ancora politicamente divisa tra chi riconosce questo spicchio dei Balcani, come l’Italia, la Germania e la Francia, e chi non ne vuole sapere come Spagna, Grecia e …

gennaio, 2018

  • 16 gennaio

    Corsica: dopo la Catalogna, il risveglio dell’autonomismo

    Nel mezzo del Mediterraneo c’è un’isola nota al mondo essenzialmente per essere il luogo di nascita di Napoleone Bonaparte e, con riferimento ai giorni nostri, per le coste incantevoli e la natura ancora selvaggia: è la Corsica, terra di alte montagne, fitte foreste e indomita passione politica. Annessa alla Francia nel 1764, dopo quasi cinque secoli di dominazione genovese, la …

  • 11 gennaio

    Intelligenza artificiale e robotica: le sfide del nuovo millennio

    Negli ambienti della ricerca, gli ultimi quindici anni sono stati caratterizzati dal prepotente ritorno dell’Intelligenza Artificiale. Nel corso degli anni Novanta, infatti, era entrata in declino quella che era l’idea in auge negli anni Settanta e Ottanta: la costruzione di soggetti artificiali in grado di replicare il pensiero umano. Motivazioni principali erano la ancora carente capacità di calcolo dei processori …

  • 10 gennaio

    Integrazione: il ruolo delle Università

    Uno dei temi caldi dell’anno appena concluso è rappresentato dalla gestione dei flussi migratori. Si parla di un dato globale che coinvolge più di 65 milioni di persone, tra cui 23 milioni di rifugiati e circa 13 milioni di minori. In questo quadro, rilevante è stato anche il numero degli arrivi in Europa di rifugiati o richiedenti protezione sussidiaria. Un trend …

  • 4 gennaio

    Austria: Kurz vara il governo e sorride a Visegrad

    Sebastian Kurz è entrato nelle case dei cittadini grazie a quei suoi modi affettati che ricordano, nonostante la sua giovane età, un maggiordomo. Le immagini televisive immortalano il neo-cancelliere austriaco sempre deferente e compito. L’abbigliamento è sempre curato e un sorriso impeccabile, che si trovi di fronte al Presidente della Repubblica o in un mercato rionale. Proprio per questo, quando …