lunedì , 19 febbraio 2018
18comix

Letta incontra Barroso. Terminato il tour europeo del neo premier

Enrico Letta conclude il suo primo tour europeo con la conferenza stampa tenuta insieme al presidente della Commissione Europea Manuel Barroso. Il tema forte, come già a Berlino e Parigi, è stata la crescita e la possibilità di derogare almeno temporaneamente agli obblighi di bilancio.

Per Letta rimane l’obiettivo di portare l’Italia fuori dalla procedura di deficit eccessivo, ma il premier non nasconde le difficoltà poste dal fardello di un debito pubblico eccessivo. Letta comunque ribadisce l’azione italiana per avere, già dal Consiglio Europeo di giugno, segnali importanti per i cittadini soprattutto per ciò che riguarda la disoccupazione giovanile. Sul finale, il neo presidente del Consiglio tiene a sottolineare anche l’importanza dell’unione bancaria, fondamentale per permettere alle imprese di ottenere credito a tassi più bassi e dimostrare l’efficacia dell’azione dell’UE.

E’ d’accordo anche Manuel Barroso, che spinge per implementare i programmi di crescita su lavoro e investimenti, soprattutto per i giovani, ma conferma che il consolidamento di bilancio rimane una questione di credibilità per poter impostare qualsiasi programma di rilancio. Il presidente della Commissione è comunque fiducioso che l’Italia possa rispettare il parametro del 3% deficit/PIL e mantenere il debito pubblico su una prospettiva di riduzione costante.

L' Autore - Antonio Scarazzini

Direttore - Analista nella società di Public Affairs Cattaneo Zanetto & Co., ho frequentato un Master in European Political and Administrative Studies al Collège d'Europe di Bruges dopo la laurea a Torino in Studi Europei Dopo uno stage presso Camera di Commercio di Torino e una collaborazione di ricerca con la Fondazione Rosselli, ho collaborato dal 2014 con la Compagnia di San Paolo per lo sviluppo del programma International Affairs. Dirigo con orgoglio la redazione di Europae sin dalla sua nascita.

Check Also

Charlie Gard, pieghe di un dibattito distorto sui principi della bioetica

In un Paese smarrito nelle paludi dei conflitti tra mondo cattolico e mondo “laico” su …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *