18comix

Antonio Scarazzini

Direttore - Analista nella società di Public Affairs Cattaneo Zanetto & Co., ho frequentato un Master in European Political and Administrative Studies al Collège d'Europe di Bruges dopo la laurea a Torino in Studi Europei Dopo uno stage presso Camera di Commercio di Torino e una collaborazione di ricerca con la Fondazione Rosselli, ho collaborato dal 2014 con la Compagnia di San Paolo per lo sviluppo del programma International Affairs. Dirigo con orgoglio la redazione di Europae sin dalla sua nascita.

Consiglio europeo, Renzi apre il palazzo ma non chiude la finanziaria

Coerenza, prima di tutto. Perché si può decidere di salutare uno o più lustri al servizio dell’Unione Europea sbottando al di fuori di ogni tempo massimo, come Manuel Barroso. Oppure, si opta per l’accomodante approccio democristiano di Herman Van Rompuy, che pensa bene di dare l’arrivederci a Justus Lipsius dedicando il primo pensiero ad Angela Merkel. Lei che ne ha ridimensionato il …

Leggi di più

Lavoro forzato: per Italia e UE ancora molto lavoro da fare

di Elisabetta Sartor Lo scorso settembre la Commissione europea ha sollecitato gli Stati membri a ratificare al più presto il nuovo Protocollo dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro (ILO), adottato insieme ad una raccomandazione in occasione della Conferenza internazionale del lavoro, nel giugno scorso. Si tratta di un impegno a prevenire e combattere il lavoro forzato, in particolare nel contesto della tratta …

Leggi di più

Moavero: emissioni di eurobond per finanziare i 300 miliardi di Juncker

Ha “rischiato” di essere l’uomo del semestre di Presidenza italiana del Consiglio UE ma, dopo due mandati da Ministro degli Affari Europei, la caduta del Governo Letta ne ha fermato i lavori di avvicinamento a pochi mesi dal grande appuntamento. Ora Enzo Moavero Milanesi osserva le vicende europee dalla sua cattedra del College d’Europe a Bruges. Europae lo ha incontrato …

Leggi di più

Semestri di storia: 1990, Andreotti e i passi decisivi verso l’euro

Il Giulio Andreotti che il 1 luglio 1991 riceveva dall’irlandese Charles Haughey il testimone della presidenza del Consiglio europeo, la nona nella storia italiana, era ormai da quattro mesi titolare del suo settimo mandato di governo, l’ultimo incarico in un esecutivo per il “Divo” della politica italiana. L’Andreotti VII nasceva insidiato dalle pressioni – più notoriamente, picconate – del Presidente della Repubblica …

Leggi di più

Merkel, oltre il diktat c’è di più

Dice Galli Della Loggia, in un editoriale sul Corriere della Sera, che nessun padre fondatore dell’Europa unita avrebbe mai immaginato il realizzarsi di un’egemonia di fatto della Germania sul resto del Continente. Un assunto che pare rafforzarsi se si guarda alla storia più recente di un Paese che, in poco meno di trent’anni, ha saputo metabolizzare l’unificazione nazionale e gli …

Leggi di più

Francia à la guerre contro l’austerità: l’ultimo fallimento di Hollande

“Nulla deve farci deviare dai nostri impegni a realizzare 50 miliardi di risparmi di bilancio su tre anni: bisogna sapere gestire l’evoluzione della spesa pubblica.” Potrebbe sembrare la frase perfetta per uno qualsiasi dei leader dei Paesi della fascia dell’austerità, e invece no. A pronunciare queste parole di fronte all’Assemblea Nazionale, fu il premier francese Manuel Valls non più tardi …

Leggi di più

Katainen, per la crescita un paladino del rigore

katainen

“Katainen chi ?” C’è da scommettere che per un attimo Matteo Renzi abbia pensato ad esorcizzare Jyrki Katainen, uno dei prossimi Vice Presidenti della Commissione, con le stesse due paroline magiche che portarono Stefano Fassina alle dimissioni da Vice Ministro di un governo Letta ormai prossimo alla caduta. Dopo che dall’Eurogruppo di Milano l’attuale Commissario agli Affari Economici e Monetari …

Leggi di più

Il gigante silenzioso

La scelta di una nuova veste grafica per questa pubblicazione mensile coincise con l’ampliamento dell’offerta editoriale, passando dalla monografia ad un indice più vario e approfondito. I fatti che si avvicendano rapidamente ai confini d’Europa richiedono, almeno per questo numero, un ritorno alle origini, un momento di riflessione esclusivamente dedicato al velo di violenza sceso sul vicinato europeo e mediorientale …

Leggi di più

Concorrenza: Italia deferita alla Corte per aiuti a SEA

sea

Ancora un grattacapo per il Ministro per i Trasporti e le Infrastrutture Maurizio Lupi, ancora una grana che viene “dall’aria”. Risolto il nodo della creazione di una newco per depurare la nuova Alitalia dai debiti pregressi, come richiesto da Etihad, in capo al dicastero di Piazzale Porta Pia si è riaperto il dossier “SEA Handling”. La Commissione Europea, con decisione dello scorso 23 …

Leggi di più

31 luglio 1914: gli ultimatum della Germania

germania

“Signori, siamo davanti a guerre che potrebbero durare sette, o persino trent’anni: guai a colui il quale appiccherà il fuoco all’Europa, gettando per primo un cerino sulle polveri”. E’ il celebre storico Peter Hart a riportare nella sua opera maxima sulla Grande Guerra un inciso delle riflessioni del Generale Helmut von Moltke, leggendario capo di Stato maggiore dell’esercito prussiano sul finire dell’800. La …

Leggi di più