18comix

Dario Battistella

Studio Giurisprudenza a Trieste. Per due volte all'estero a Strasburgo e ad Amsterdam. Ho avuto un'esperienza come stagista presso il Parlamento Europeo. Curioso cittadino del mondo mi interesso di storia, politica, economia e naturalmente di ambiente. Indago il mondo per piacere, anche se ogni volta “ritorno confuso d’una ignoranza sempre più spaventosa”. Scrivere mi aiuta a pensare, sono felice di farlo per Europae.

Expo2015, la partecipazione UE e il dibattito sul cibo

Il 1 maggio aprirà le porte il contestatissimo EXPO di Milano. Dopo tanti scandali, polemiche e soldi spesi sarà finalmente il momento di capire se i molti “gufi” degli ultimi mesi avessero o meno ragione. Il percorso tortuoso dell’EXPO 2015, iniziato il 31 marzo 2008 con l’assegnazione alla città di Milano, dovrebbe concludersi, secondo le previsioni, con la visita di circa …

Leggi di più

Energia, la Commissione fa sul serio: Bulgargaz nel mirino

Il mercato unico, uno dei pilastri dell’Unione Europea, si basa su una libera competizione degli attori in gioco, volta a ridurre i costi aumentando l’efficienza. Compito di vigilare su tale parità di condizioni spetta alla Commissione Europea, un compito che ha sempre svolto molto seriamente. La particolare attenzione che la Commissione Europea riserva al monitoraggio del mercato e, in particolare, alla …

Leggi di più

L’UE lotta per l’ambiente, ma non abbastanza

Il 3 marzo è stato pubblicato il nuovo rapporto quinquennale sullo stato dell’ambiente: “L’ambiente in Europa – Stato e prospettive nel 2015” (SOER 2015) a cura dell’Agenzia europea dell’ambiente. L’obiettivo di tale rapporto è quello di fare il punto sull’insieme delle politiche europee relative all’ambiente, il loro stato di avanzamento e i possibili sviluppi futuri. Le valutazioni emerse dopo la pubblicazione …

Leggi di più

Rinnovabili: Spagna e Francia ora sono più unite

Il 20 febbraio scorso è stata inaugurata, con grande rilievo, la nuova connessione energetica tra Spagna e Francia. Per l’occasione erano presenti il Commissario Europeo per l’Azione per il clima e l’Energia Miguel Arias Cañete, il Primo Ministro spagnolo Mariano Rajoy, il Primo Ministro francese Manuel Valls e Mario Monti, coordinatore del progetto. Il  collegamento si presenta come un primo passo …

Leggi di più

Unione energetica: la Commissione propone nuovo piano

In un periodo in cui il futuro dell’energia è quanto mai insicuro e incerto, indissolubilmente legato a vicende e intrecci geopolitici, fermarsi e controllare lo stato dell’Europa su questo tema è assolutamente prioritario. Questo è stato lo scopo della Conferenza sullo stato dell’Unione energetica in Europa, tenutasi a Riga il 6 febbraio. Una conferenza interlocutoria, caratterizzata da una fase privata per …

Leggi di più

Riduzione emissioni, il PE chiede più finanziamenti

Durante la Plenaria di fine gennaio, più precisamente mercoledì 28, al Parlamento Europeo si è tornato a parlare di ambiente e di riduzione delle emissioni. La discussione tra la Presidenza lettone, il Commissario Miguel Cañete e gli europarlamentari è risultata dinamica e interessante, anche se non di certo esaustiva. L’argomento all’ordine del giorno era la tabella di marcia verso il …

Leggi di più

Ambiente: impegno dell’UE per un’economia circolare

Il modello lineare di economia su cui si è fondata per decenni la crescita economica dei Paesi occidentali viene sempre di più criticato da economisti che predicono un’inesorabile e lenta decrescita. Nel modello economico classico, in vigore per decenni, il percorso delle risorse naturali, impiegate nella produzione dei beni, terminava in discariche o inceneritori, senza essere riutilizzato. Questo modello è …

Leggi di più

Ambiente e clima, i risultati del Semestre di Presidenza italiana

Il 13 gennaio il Presidente del Consiglio Matteo Renzi si recherà a Strasburgo per tenere di fronte al Parlamento Europeo il discorso di chiusura del Semestre di Presidenza italiana del Consiglio dell’Unione Europea. Tale occasione servirà per fare il punto di quanto è stato fatto e di quanto resta in eredità alla Presidenza lettone. In alcuni settori la Presidenza italiana …

Leggi di più

Dicembre 1914: la presa di Belgrado

28 luglio 1914: la dichiarazione di guerra inviata dal governo austriaco a quello serbo è l’inizio della prima Guerra Mondiale, una guerra nata come conflitto regionale e presto divampata in tutto il mondo. Allo scoppio delle ostilità i due eserciti belligeranti erano sicuramente diversi per consistenza e mezzi visto che, in piena mobilitazione, l’Impero austro-ungarico poteva contare su una forza …

Leggi di più

Clima, il PE approva la risoluzione UE alla Conferenza di Lima

La seduta plenaria del Parlamento Europeo, tenutasi a Strasburgo tra il 24 e il 27 novembre, è stata caratterizzata da un ordine del giorno particolarmente pieno e serrato. Tra i vari punti in discussione c’era anche l’adozione di una risoluzione del Parlamento Europeo da proporre alla Conferenza 2014 sul cambiamento climatico, organizzata dalle Nazioni Unite a Lima, in Perù. Lima …

Leggi di più