18comix

Enrico Iacovizzi

Responsabile Difesa europea e NATO - Laureato in Scienze Internazionali e Diplomatiche presso la Facoltà Roberto Ruffilli di Forlì con una tesi sull’evoluzione delle relazioni esterne dell’UE e sul suo ruolo come potenza civile globale, vivo e lavoro a Bruxelles. Appassionato di politica internazionale ed in particolare dell'evoluzione politica ed istituzionale della difesa comune europea.

La guerra nel cyberspace: i limiti e le prospettive del diritto internazionale

Nel 2005 gli Stati Uniti accusarono la Cina di essere a capo dell’operazione Titan Rain, diretta contro diversi dispositivi elettronici americani. Nel 2007 l’Estonia venne messa in ginocchio per alcuni giorni da una serie di attacchi informatici su vasta scala. Nel dicembre 2010 Wikileaks pubblicò migliaia di documenti secretati del dipartimento di Stato americano. Nel 2013 il caso Datagate ha …

Leggi di più

Sicurezza dei prodotti e made in: l’Italia riscopre abilità diplomatica

L’adozione, avvenuta nella mattina di ieri in seno alla commissione mercato interno (IMCO) del Parlamento europeo, della relazione sulla sicurezza dei prodotti di consumo rappresenta un traguardo senza precedenti per la protezione dei consumatori europei, nonché una sfolgorante vittoria diplomatica dell’Italia. La relazione, presentata dalla socialdemocratica danese Christel Schaldemose e facente parte del “pacchetto sicurezza e vigilanza del mercato”, ha trovato …

Leggi di più

Towards a more competitive and efficient defence and security sector

The notification of the Commission which was released in July regarding the idea of strengthening the industrial and technological base of the European defence (EDTIB) has finally rekindled the inter-institutional debate, focusing on the weakening of the European defence market. This weakening is basically the result of the combination of two different trends. The first one is the shaping of …

Leggi di più

Più concorrenza ed efficienza per il settore europeo della difesa

(Click her for the English version) La comunicazione della Commissione Europea dello scorso luglio sul rafforzamento della base industriale e tecnologica della difesa europea (BIDTE), ha finalmente riavviato un dibattito inter-istituzio-nale che punta i riflettori sull’indebolimento del mercato europeo della difesa, essenzialmente frutto della combinazione di due diverse tendenze. Nonostante l’idea di una politica comune in grado di difendere e …

Leggi di più

Norvegia: il baricentro politico si sposta a destra. Al governo anche il partito di Breivik

Il Primo ministro norvegese uscente, il laburista Jens Stoltenberg, ha annunciato lunedì le dimissioni formali del proprio governo rimettendo il nuovo mandato in mano a Re Harald V. Stoltenberg abbandona così la carica dopo esattamente 8 anni di governo: era stato nominato premier il 17 ottobre 2005, alla testa di una coalizione di governo composta dal partito laburista e dai centristi del partito …

Leggi di più

Lampedusa, Frontex e la politica di sicurezza dell’UE nel Mediterraneo

di Aldo Carone, Gianluca Farsetti, Enrico Iacovizzi e Giuseppe Lettieri La tragedia umana dello scorso 3 ottobre, a largo delle coste di Lampedusa, ha messo ancora una volta in luce le due grandi debolezze dell’Unione Europea nell’implementare una seria politica di gestione delle crisi internazionali: da un lato l’incapacità di gestire in maniera efficace e capillare, dall’altro la persistente miopia …

Leggi di più

Arma dei Carabinieri ed Eurogendfor: il futuro della benemerita

Già alcune settimane fa Europae si era occupata di EUROGENDFOR, la Forza di Gendarmeria Europea, nata nel 2007 con il trattato di Velsen, che riunisce i corpi di polizia a statuto militare di sei Stati europei (Portogallo, Spagna, Francia, Italia, Olanda e Romania). Nel precedente articolo si erano presi in esame alcuni aspetti controversi di questa forza, con particolare riferimento …

Leggi di più

Inizia la corsa per il ruolo di Mediatore, a difesa dei cittadini europei

La scorsa settimana la commissione per le Petizioni del Parlamento Europeo ha ascoltato i sei candidati alla carica di Mediatore, figura ignota ai più, ma che in potenza ha un ruolo essenziale di collegamento diretto tra i cittadini e le istituzioni europee. Istituita nel 1992 con il Trattato di Maastricht, attualmente la carica è ricoperta dal greco Nikoforos Diamandouros. Il …

Leggi di più

Libertà dei media – Atto III: guardare al di là confini europei

Mentre l’amministrazione Obama è messa in crisi dallo scandalo Datagate, i manifestanti turchi sfruttano i social network per diffondere le proprie idee e in Italia il web assume un ruolo politico sempre più importante, l’azione del Parlamento Europeo nell’ambito della promozione della libertà e pluralità dei media diviene sempre più attuale. Dopo l’adozione della relazione Weber, è stato approvato ieri …

Leggi di più

Il capacity building della difesa europea: tra scetticismo e scarsa ambizione

Dopo l’approvazione della relazione su situazione attuale e prospettive future delle strutture militari europee, il dibattito del Parlamento Europeo sulla politica di difesa europea è proseguito ieri alla presenza di Claude-France Arnould, direttore esecutivo dell’Agenzia Europea di Difesa (EDA), e del Generale Jean-Paul Paloméros, comandante supremo del NATO Allied Command Transformation, che hanno discusso le traiettorie che l’EDA, l’UE e …

Leggi di più