18comix

Giuseppe Lettieri

Responsabile Sicurezza internazionale - Studente presso la Scuola Sant'Anna di Pisa iscritto al Master Human Rights and Conflict Management; laureato in Scienze Internazionali - Global Studies presso l'Università di Torino con una tesi sulle dottrine militari della controinsorgenza. Da sempre appassionato di questi inerenti sicurezza e difesa, il settore militare e la politica internazionale, mi occupo nello specifico di counterinsurgency e counterterrorism operations con riferimento all'area geografica mediorientale e del sud-est asiatico. Per Europae scrivo di Common Security e Defence Policy e European External Action Service.

Iran, ripartono i negoziati sul nucleare

iran

Dopo i due turbolenti mesi della pausa estiva, in cui l’intero Medio Oriente è stato scosso dall’ascesa dello Stato Islamico e dai ripetuti e scoordinati interventi occidentali, venerdì si è aperto un nuovo capitolo delle negoziazioni fra la Repubblica Islamica dell’Iran e l’Occidente sulla questione del nucleare iraniano. Nonostante l’assenza di attività nei più alti fora della diplomazia internazionale, alcune …

Leggi di più

ISIS: USA, Iran e Arabia Saudita alleati contro il Califfato ?

ISIS

Per quanto ancora non si sia arrivati allo scontro decisivo, l’ascesa dell’ISIS e del neo proclamato Stato Islamico sembrerebbe essersi momentaneamente arrestata. Il sostegno degli Stati occidentali, espresso nuovamente durante il vertice dell’Alleanza Atlantica in Galles (5 e 6 settembre), continua saldamente ad affluire verso le non più così disorganizzate truppe regolari irachene. Lo stesso si potrebbe affermare per i …

Leggi di più

Minsk: gli spiragli in vista di un nuovo incontro

La stretta di mano fra il Presidente russo Vladimir Putin e quello ucraino Petro Poroshenko nella giornata del 26 agosto sembrava avere ravvivato la possibilità di una soluzione alla crisi ucraina. Nelle nuove negoziazioni tenutesi lunedì nella capitale bielorussa, Minsk, i buoni propositi auspicati dalle diplomazie europee sono stati però rimessi in discussione dall’intransigenza delle parti in causa, restie all’abbandono …

Leggi di più

ISIS, Iraq e Siria: il risultato di una serie di errori

Tornato al centro dell’attenzione da più di qualche settimana, il terrorismo internazionale di matrice islamista preoccupa fortemente i governi dei Paesi direttamente coinvolti in fenomenologie di questo tipo e, indirettamente, le potenze occidentali e i Paesi più ricchi del pianeta. L’ ISIS (Stato Islamico di Iraq e al-Sham), ultimo ritrovato concreto di un pensiero tratto dall’interpretazione letterale ed estrema di …

Leggi di più

Nucleare Iran: nuovo rinvio in negoziato con E3+EU3

24 novembre 2014. Questa sembrerebbe essere la nuova data limite per il raggiungimento di un accordo definitivo e implementabile tra gli E3+EU3 e la Repubblica Islamica dell’Iran in merito alla questione del nucleare iraniano. Le lunghe negoziazioni protrattesi per tutta la scorsa settimana e le due precedenti, per quanto viste positivamente da tutte le parti coinvolte, non hanno portato al …

Leggi di più

NATO: non solo Ucraina al tavolo dei Ministri

Corposa e impegnativa l’agenda presentata dal Segretario uscente Anders Fogh Rasmussen durante l’ultimo NATO Foreign Affairs Ministres Meeting, nelle giornate di martedì 24 e mercoledì 25 giugno. Riunitisi presso il quartier generale di Bruxelles, i Ministri degli Affari Esteri degli Stati membri hanno affrontato diverse questioni riguardanti sia misure contingenti che provvedimenti di lungo corso. In merito a quest’ultime, nella …

Leggi di più

Iraq: possibile convergenza USA-Iran contro l’ISIS?

Amicus meus, inimicus inimici mei! Così veniva scandito dai romani il più comune proverbio secondo il quale il nemico del mio nemico risulterebbe essere mio amico. Niente di più appropriato potrebbe essere detto descrivendo l’evolversi della crisi irachena e delle sue ripercussioni sull’intero palcoscenico politico mediorientale. L’intensificarsi delle azioni dell’ISIS (Islamic State of Iraq and al-Sham) nella parte nord-occidentale del …

Leggi di più

Iran e nucleare: tante parole a Ginevra, ma zero accordi

Manca poco più di un mese alla chiusura della finestra temporale apertasi a novembre dell’anno passato per raggiungere una soluzione condivisa sulla questione del nucleare iraniano. Stati Uniti e Iran, riuniti lunedì e martedì a Ginevra, sembrerebbero, nonostante le parole dei rispettivi capi delegazione, non aver ancora raggiunto la soluzione di compromesso auspicata. Alcune questioni prettamente tecniche legate al numero …

Leggi di più

Ucraina: le (poche) manovre militari dell’Occidente

L’ultimo bollettino della Special Monitoring Mission dell’OCSE (29 aprile) conferma una crescente instabilità e tensione nella parte più orientale dell’Ucraina, nelle aree di Kharkiv, Luhansk e Donetsk. Soprattutto nella provincia di Donetsk la situazione non è delle più limpide. Gli osservatori dell’organizzazione riferiscono di personale armato a presidio dei maggiori centri cittadini, dagli edifici amministrativi regionali all’emittente televisiva locale, nonché …

Leggi di più

Ucraina: accordo a Ginevra, ma la crisi resta aperta

La crescente destabilizzazione della parte orientale dell’Ucraina continua a preoccupare la comunità internazionale, o almeno parte di essa. La situazione nella provincia di Donetsk sembrerebbe critica, viste le continue manifestazioni di dissenso da parte delle comunità russofone e il perdurare dell’occupazione di alcuni edifici governativi. Gli osservatori dell’OSCE sul posto riportano la presenza di numerosi check-point e barricate in tutta …

Leggi di più