18comix

Giuseppe Lettieri

Responsabile Sicurezza internazionale - Studente presso la Scuola Sant'Anna di Pisa iscritto al Master Human Rights and Conflict Management; laureato in Scienze Internazionali - Global Studies presso l'Università di Torino con una tesi sulle dottrine militari della controinsorgenza. Da sempre appassionato di questi inerenti sicurezza e difesa, il settore militare e la politica internazionale, mi occupo nello specifico di counterinsurgency e counterterrorism operations con riferimento all'area geografica mediorientale e del sud-est asiatico. Per Europae scrivo di Common Security e Defence Policy e European External Action Service.

L’ombra del terrorismo sulle capitali europee: Londra e Parigi tra lupi solitari e crisi dei modelli d’integrazione

La settimana appena trascorsa ha visto il verificarsi di due importanti avvenimenti che hanno scosso e  per alcuni versi sconvolto il panorama e l’opinione pubblica europea. Il primo riguarda l’uccisione del soldato britannico Drummer Lee Rigby avvenuta mercoledì 22 maggio nel distretto di Woolwich, zona sud-est dell’area metropolitana londinese, mentre il secondo riguarda il ferimento, nel tardo pomeriggio di sabato …

Leggi di più

Il presidente Traoré al Parlamento Europeo: il Mali vede l’uscita dal caos

A più di un mese dall’inizio della European Union Training Mission in Mali, operazione volta a addestrare le truppe dell’esercito maliano e, contemporaneamente, ad affiancare il contingente militare francese (Opération Serval), la situazione complessiva nel paese sembrerebbe essere drasticamente migliorata. Le truppe in opposizione al governo centrale del Presidente ad Interim Dioncounda Traoré sono state confinate nella parte settentrionale del …

Leggi di più

Afghanistan e Mediterraneo: la NATO, l’Europa e le sfide della difesa

L’ultimo meeting dei Ministri degli Esteri dei Paesi aderenti all’Alleanza Atlantica, svoltosi il 23 aprile, lascia ancora qualche dubbio sulle effettive capacità della NATO di sopperire ai bisogni e alle esigenze del nuovo Afghanistan. Per quanto buona parte dell’incontro, per ovvie ragioni, sia rimasto coperto da segreto, i numerosi  interventi pubblici nell’arco della giornata del Segretario Generale Anders Fogh Rasmussen …

Leggi di più

L’Unione Europea e la Realpolitik nell’Artico

Per quanto la Guerra Fredda sia terminata da oltre vent’anni, molti autori e studiosi continuano ad usare questa terminologia per descrivere periodi di tensione, privi di dichiarate e aperte ostilità, che scaturiscono da eterogenee controversie fra importanti attori del contesto internazionale. Sempre più spesso, infatti, il termine “nuova guerra fredda” viene utilizzato per descrivere quella serie di relazioni e interazioni …

Leggi di più

Tutti per uno, ma non uno per tutti: l’Ue e i negoziati sul nucleare iraniano

Alla luce dell’inasprirsi della crisi nordcoreana, l’infruttuosa chiusura del nuovo round di negoziati fra il gruppo P5+1 (gruppo di contatto composto dai cinque membri permanenti del Consiglio di Sicurezza più la Germania) ed Iran sul nucleare iraniano, tenutosi dal 4 al 6 aprile ad Almaty, Kazakhstan, non deve essere percepita né come una possibile escalation della crisi, né come un …

Leggi di più