domenica , 21 ottobre 2018
18comix

Luca Orfanò

Laureato magistrale in Economics all’Università di Torino nel 2016 con una tesi sugli effetti economico-politici dei flussi migratori. Europeista convinto e appassionato di relazioni internazionali e di Medio Oriente. Ha conseguito il Master in Diplomacy in ISPI. Fondatore di un blog di economia internazionale nel 2012. Dopo un’esperienza lavorativa in ambito finanziario, torna a focalizzarsi sulla politica internazionale collaborando a Rivista Europae.

Libia, il nodo elezioni e le ambizioni di Mosca e Parigi

Nei più basilari libri di diritto internazionale si trova una semplice definizione giuridica di Stato, che comprende tre elementi imprescindibili: popolo, territorio e governo. In Libia non c’è un popolo, ma un mosaico di tribù. C’è un territorio, diviso in tre macro-regioni. Non c’è un governo, bensì due. Le tribù contro il governo di Tripoli L’unica forma di Stato in …

Leggi di più

Helsinki: tra USA e Russia, fa rumore l’assenza dell’UE

Uno spettro – e non è quello annunciato da Marx – si aggira su questa Europa, indebolita da nazionalismi interni e esterni. È l’idea che l’Europa sia solo una notion géographique, come era uso dire Bismarck, il quale non ci vedeva niente di più che un continente. Tra Asia e America Davvero l’Europa corre questo rischio, restare solo un riferimento …

Leggi di più

Libia e la roadmap per le elezioni: l’offensiva diplomatica di Macron

libia

A Parigi il 30 maggio scorso è andato in scena il protagonismo francese sullo scacchiere geopolitico del Mediterraneo, e poco altro. Il presidente Macron ha riunito nella capitale francese le delegazioni di diverse fazioni e tribù libiche – oltre al Primo Ministro Fajez Al Serraj e al Generale Khalifa Haftar, uomini chiave rispettivamente nell’ovest e nell’est della Libia, vi erano …

Leggi di più

Balcani, la scommessa dell’Ue per un nuovo allargamento

balcani

“I Balcani interi non valgono le ossa di un solo granatiere della Pomerania”, così la pensava Otto Von Bismarck al tramonto del XIX secolo. Quella dello statista prussiano non sembra essere un’opinione condivisa oggi a Berlino, e meno che mai a Bruxelles, dove in molti puntano sulla scommessa balcanica dell’Unione. Le spinte della presidenza bulgara L’intento è noto da tempo, …

Leggi di più

Vertice di Skhirat: l’Africa discute di migrazioni

Da tempo, ormai, parlare di migrazioni è sinonimo di Unione Europea e Mediterraneo, nonostante la maggior parte dei flussi migratori si sviluppi ad altre latitudini. La maggior parte dei movimenti di massa si registra nell’Asia sud orientale, a volte per ragioni economiche (dall’Indonesia al Golfo Persico), altre per motivazioni politiche (la fuga dei Rohingya dal Myanmar). Nell’Africa sub-sahariana i flussi …

Leggi di più

Il “non paper” di Schaüble e l’eredità ai falchi del rigore

Schaüble

Alla fine di settembre in Lussemburgo è andata in scena l’ultima apparizione di Wolfgang Schaüble come Ministro delle finanze tedesco. Il politico della CDU, noto come “falco” del rigore per la sua sponsorizzazione di una virtuosa disciplina finanziaria da implementare a tutti i costi nei paesi dell’Unione, lascia il suo posto di guardiano dei conti pubblici, ma non abbandona la …

Leggi di più

Libia, un (non) Stato che dovrebbe diventare partner dell’UE

Libia

Mentre a Parigi ci si accingeva a celebrare l’anniversario della Rivoluzione francese, il richiamo a quel trio di valori (liberté, egalité, fraternité) che ha informato le democrazie del Vecchio Continente, pareva incontrare un’Europa sorda e miope davanti alle sfide del suo tempo. Resta inascoltata la voce dell’Italia in un Consiglio dei Ministri UE avaro di iniziative e un G20 dove …

Leggi di più

Migrazioni ed Unione Europea: le proposte dell’Italia

migrazioni

di Luca Orfanò In Europa, dove sempre più spesso si verificano attacchi terroristici rivendicati dallo Stato Islamico, pare sia calata l’attenzione sulla questione migratoria, vera sfida del nostro tempo, come preannunciò circa due anni fa Martin Dempsey, ex capo di Stato Maggiore degli Stati Uniti . Tuttavia, è di circa due settimane fa l’ultimo naufragio al largo del porto libico …

Leggi di più