18comix

Luca Rosati

Laureato triennale in Scienze Politiche- indirizzo economico presso l'Università degli Studi di Torino. Appassionato di tutto ciò che concerne la politica e la storia. Attualmente iscritto al corso di laurea magistrale in Scienze del governo, sono felice di portare il mio contribuito per questa rivista.

Irlanda del Nord: l’UE in campo contro le tensioni

Il 13 novembre al Parlamento Europeo si è parlato di una zona d’Europa spesso dimenticata: l’Irlanda del Nord. Il Parlamento Europeo in seduta plenaria ha discusso del processo di pace in atto in quest’area e sugli interventi atti a prevenire un nuovo inasprimento delle tensioni in questa striscia di terra a nord di Dublino. Dagli anni ’80 l’Irlanda del Nord si …

Leggi di più

Mimica: “l’obiettivo è rafforzare la cooperazione”

La nuova Commissione Europea di Jean-Claude Juncker diventerà ufficialmente operativa il 1 novembre. Il 22 ottobre il Parlamento Europeo ha approvato le nomine dei Commissari con 423 voti favorevoli, 209 contrari e 67 astensioni. Fra i 28, Neven Mimica ha ottenuto la nomina come nuovo Commissario per lo Sviluppo e la Cooperazione Internazionale. Croato classe 1953, dal pedigree internazionale, in grado …

Leggi di più

Immigrazione, è scontro fra Cameron e Barroso

Il Regno Unito continua a confermare la sua tradizione di critica nei confronti dei processi di integrazione europea. Nelle ultime settimane il dibattito è stato monopolizzato dalla possibilità che la Scozia potesse diventare indipendente e lasciare il Regno, eventualità poi scongiurata dai risultati del referendum del 18 settembre. I vertici europei guardano con estrema preoccupazione alla situazione britannica: oltre all’avanzata …

Leggi di più

Scozia al voto: Regno Unito o indipendenza?

Il referendum del 18 settembre, giorno in cui gli scozzesi dovranno esprimersi sulla volontà o meno di uscire dal Regno Unito, si avvicina. La possibilità che la Scozia diventi una nazione indipendente non è più così remota. Ad inizio agosto il fronte del no all’uscita era del 61% contro il 39% del sì, ma negli ultimi giorni il vantaggio si …

Leggi di più

Intesa Tories-AfD: rotto il fronte anti-Juncker

Proseguono le manovre politiche dei vari gruppi parlamentari in vista della scelta del Presidente della Commissione Europea, che dovrebbe avvenire a luglio. Nelle ultime ore si è verificato un colpo di scena destinato ad avere serie ricadute sulla scelta del successore di Barroso. Il partito Alternative for Deutschland (AfD), che nelle elezioni di maggio ha ottenuto il 7,04% dei consensi, …

Leggi di più

Alitalia: trattativa con Etihad, Lupi incontra Kallas

alitalia

Lo scorso giovedì si sono incontrati a Roma il Ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture Maurizio Lupi e il Commissario europeo per i Trasporti Slim Kallas. L’incontro è servito a fare il punto sull’evoluzione della trattativa Alitalia-Etihad. L’ingresso della compagnia araba in quella italiana porterà a 2251 esuberi e ad un investimento di 1,25 miliardi previsto entro il 2018; 560 milioni …

Leggi di più

Elezioni europee: Scelta Europea, scommessa liberale

A pochi giorni dalle elezioni europee fervono i preparativi in casa dei movimenti politici in vista di questo fondamentale incontro. Mai come oggi le votazioni comunitarie rivestono una così notevole importanza con due veri e propri schieramenti contrapposti:da una parte gli euroscettici ed euro critici, dall’altra i movimenti europeisti e pro euro che, seppur con differenti opinioni e ideologie, dimostrano …

Leggi di più

Bilancio: la plenaria discute la riforma delle risorse dell’UE

Mercoledì 16 aprile il Parlamento Europeo, riunito in seduta plenaria, è tornato ad affrontare il tema delle risorse proprie dell’UE. Quest’ultimo rappresenta un argomento sempre più delicato in vista delle imminenti elezioni di maggio. Attualmente l’Unione Europea si basa su tre tipi di risorse: quelle proprie tradizionali (RPT), consistenti principalmente in dazi doganali percepiti sulle importazioni di prodotti provenienti dai …

Leggi di più

Il premier finlandese Katainen si dimette e guarda a Bruxelles

Sabato 5 aprile la Finlandia è stata sconvolta da un vero e proprio terremoto politico. Il Primo Ministro Jyrki Katainen ha infatti dichiarato che da giugno non sarà più il premier del suo Paese. Katainen, leader del Partito di Coalizione Nazionale, viene da una lunga esperienza istituzionale, nonostante i soli 42 anni di età. È stato prima Ministro delle Finanze …

Leggi di più

Verhofstadt incassa l’appoggio del PDE

Mercoledì 12 marzo il Partito Democratico Europeo (PDE), riunito a Strasburgo, ha ufficializzato la propria scelta per il candidato per la presidenza alla Commissione Europea. All’incontro, a cui hanno partecipato i vertici del movimento e i delegati nazionali dei partiti rappresentati dal PDE, è emersa la chiara volontà di sostenere la candidatura del belga Guy Verhofstadt. Nei precedenti mesi il …

Leggi di più