18comix

Mauro Loi

Responsabile pubblicazioni - Ho conseguito nel 2007 la Laurea Magistrale in Scienze Strategiche (indirizzo Economico) con una tesi sul processo di ricostruzione dell'Afghanistan. Scrivo soprattutto di Balcani e Caucaso.

Putin e il terrorismo islamico: il nodo Cecenia

“L’epoca in cui i genitori non rispondevano delle malefatte dei loro figli è finita”. Queste le parole del leader ceceno Ramzan Kadyrov dopo l’attentato del 4 dicembre scorso, che aveva portato all’uccisione di 14 uomini delle forze di sicurezza cecene, oltre che dei 10 attentatori. Dichiarazione accompagnata dall’annuncio che le famiglie dei sospetti terroristi sarebbero state espulse dalla Cecenia e …

Leggi di più

Putin, la sua Russia e le contraddizioni degli estremi

C’era una volta l’ideologia socialista. Nata sui libri e tradita dal più grande tentativo di applicazione pratica: l’URSS. Tradita dalla tirannide stalinista, dal totalitarismo, dal culto della persona, dalla russificazione forzosa di non russi usata come collante alternativo, da un’organizzazione della società che in poco era fedele all’ideologia iniziale. un tradimento che in molti non hanno visto, non hanno voluto …

Leggi di più

Serbia e Kosovo: ripartire, dopo la nebbia del 2014

Se il 2013 era stato l’anno della svolta, degli straordinari progressi e dello storico accordo del 28 aprile, il 2014, nel rapporto tra Serbia e Kosovo è stato l’anno dell’impasse, dello stallo, paradossalmente dei passi indietro. Il 2013 infatti si era chiuso con le turbolente elezioni amministrative kosovare, con un’Associazione delle Municipalità serbe del nord Kosovo in via di creazione …

Leggi di più

Guerra all’ISIS: il tacito assenso di Putin

“Sono in migliaia a seguirmi. Tornerò, e porteremo la nostra guerra in Russia”. E’ il succo del messaggio di Omar al-Shishani, “Omar il Ceceno”, comandante delle forze dell’ISIS nel nord dell’Iraq, al Cremlino. Una minaccia unita all’annuncio di una taglia da 5 milioni di dollari sul capo di Vladimir Putin, di Ramzan Kadyrov (uomo forte ceceno sostenuto da Mosca) e …

Leggi di più

Putin, la vittoria su un piatto d’argento

Settembre 2013, la situazione legata all’uso di armi chimiche in Siria sembra senza via d’uscita. L’Occidente (Stati Uniti, Regno Unito e Francia) accusa Assad di aver usato il sarin contro i ribelli nei sobborghi di Damasco e minaccia l’intervento armato. Assad risponde accusando proprio i ribelli. Il Consiglio di Sicurezza dell’ONU è ingessato dal no di Cina e Russia ad …

Leggi di più

Scozia: se il referendum è anche un derby

Teddy Bears contro The Boys, protestanti contro cattolici, unionisti contro indipendentisti, Rangers contro Celtic. Quest’anno il derby di Glasgow, il derby della Old Firm – la “vecchia azienda”, così chiamata per la differenza tra gli introiti commerciali dei due club e quelli del resto delle squadre scozzesi -, la partita di calcio più sentita della Scozia (e non solo), non …

Leggi di più

Ucraina: a Minsk 12 punti per la pace, o per la tregua

12 punti per la pace. O almeno per la tregua. E’ questo il risultato degli incontri di Minsk, che dalla fine di agosto ha ospitato rappresentanti di Ucraina, ribelli filorussi, Russia e OSCE impegnati a cercare una soluzione per il futuro dell’Ucraina. 12 punti che cominciano con il primo, fondamentale, risultato: un cessate il fuoco. Dall ore 18 (ora italiana) …

Leggi di più

Agroalimentare: chi piange per le sanzioni russe

“Un duro colpo” le ha definite la Coldiretti. Scattano le sanzioni russe contro i prodotti agroalimentari USA ed UE (ma non solo). L’Italia sarà uno dei Paesi maggiormente colpiti, ma c’è anche chi sta peggio. A rischio sono infatti (sono già arrivate le prime disdette) 72 milioni annui di commesse per prodotti ortofrutticoli, 61 milioni per carni, 50 milioni per pasta …

Leggi di più

Serbia: la maledizione delle riforme

La Serbia necessita di riforme. Le chiede il Fondo Monetario Internazionale, per continuare a dare credito al Paese. Le chiede l’Unione Europea, nell’ambito dei negoziati che dovrebbero portare all’adesione di Belgrado. Le richiede l’attuale situazione finanziaria del Paese: 4,8% di rapporto deficit/PIL nel 2013 e una previsione disastrosa per il 2014 (8%?), a causa anche delle spese sostenute per fronteggiare …

Leggi di più

Ucraina e MH17: team OSCE prova a fare chiarezza

283 e 15 membri dell’equipaggio. 80 erano bambini. Questo, finora, uno dei pochi dati certi in merito all’abbattimento del volo MH17 della Malaysia Airlines lo scorso 17 luglio sui cieli dell’est Ucraina: i morti. L’altro dato su cui c’è una certa uniformità di giudizio riguarda la tecnologia utilizzata per abbattere il velivolo. Nessuno sembra aver registrato movimenti di velivoli militari …

Leggi di più