18comix

Sebastiano Putoto

Laureando magistrale tra Italia e Germania in International Business and Economics, con specializzazione in Macroeconomia. Nato e maturato a Bruxelles, emigrato presso le Università di Pavia, Tolosa e Tubinga, mantiene il suo campo base in territorio belga-fiammingo. E’ co-fondatore di TRAM:E (Teoria, Riflessione, Azione, Movimento: Europa). Poca dimestichezza con i confini, nazionali e individuali. Poliglotta.

Hill, un britannico ai servizi finanziari?

Nominato da David Cameron come Commissario designato del Regno Unito, classe 1960, leader della casa dei Lord, Jonathan Hill è stato rapidamente ribattezzato «Lord Who?» dalle malelingue londinesi. Il sarcastico motteggio non ha tardato a risuonare nei corridoi di Bruxelles. Semi-sconosciuto dal pubblico domestico ed europeo, Hill ha una lunga carriera nei Tories alle spalle: dal Conservative Research Department, passando …

Leggi di più

European Council: Mogherini is the new High Representative

Come August, politics goes on holiday, and Europe along with it. Or it would have, if it weren’t for the extraordinary European Council of last July 16th. Then, so-called «top jobs» should have been decided upon. A number of hurdles, however, forced representatives, fonctionnaires and journalists to another extraordinary summit on Saturday, August 30th, in an unforeseen breach of protocol. …

Leggi di più

Germania: i no-euro di AfD guadagnano terreno

Non sarà più «il malato d’Europa», ma certo dalla Germania – posta a difesa dell’integrità europea in questi anni di crisi finanziaria e del debito pubblico – arrivano notizie affatto rassicuranti. A metà agosto venivano pubblicati i dati sulla crescita del PIL tedesco nel secondo quadrimestre, che segnavano un calo dello 0.2%. Nella stessa occasione Destatis, l’ufficio statistico federale, rivedeva …

Leggi di più

Juncker e il suo team: una Commissione finalmente Europea

juncker

«È un piacere rivedervi dopo un periodo di vacanza così lungo». Non è mancata la frecciatina iniziale del Presidente-Eletto Juncker al Consiglio Europeo che, causa dissidi sulle nomine del proprio Presidente e dell’Alto Rappresentante, ha fatto slittare di alcune settimane la formazione del Collegio dei Commissari e le audizioni degli stessi al Parlamento Europeo. Come già detto su questa Rivista, …

Leggi di più

Consiglio Europeo: Mogherini nuova lady PESC

Ad agosto, la politica va in vacanza. E con essa anche l’Europa, o almeno così doveva essere fino al Consiglio Europeo straordinario dello scorso 16 luglio. Il nulla di fatto sui top jobs ha però costretto politici, funzionari e giornalisti ad un summit straordinario sabato scorso, in agosto, violando ogni protocollo e consuetudine. Non solo: per tutto il mese incontri …

Leggi di più

Nomine UE: la Commissione non si tinge di rosa

Il 30 agosto, in una riunione straordinaria indetta dopo il nulla di fatto registrato a fine luglio, i Capi di Stato e di governo dell’UE saranno chiamati a nominare i successori di Catherine Ashton e Herman Van Rompuy in due delle posizioni più ambite dell’Unione. Questo ritardo della politica europea ha, di conseguenza, rallentato il Presidente-eletto Jean Claude Juncker nel …

Leggi di più

Bretton Woods: dopo 70 anni, il disordine regna

«The economic health of every country is a proper matter of concern to all its neighbours, near or far». Settant’anni fa, gli Alleati si riunirono a Bretton Woods per la United Nations Monetary and Financial Conference, il 1° luglio 1944. Laddove gli accordi di Yalta e Potsdam stabilirono il nuovo ordine politico-militare mondiale, all’ordine del giorno, nella cittadina del New …

Leggi di più

Germania: introdotto il salario minimo

Nel 2002 il governo Schröder procedette a un complesso piano di riforma del mercato del lavoro, il piano Hartz. Il 3 luglio scorso, il Bundestag ha votato l’introduzione di un Mindestlohn, salario minimo, di 8,50€/ora, imponendo un radicale cambio di marcia alla politiche del lavoro tedesche. Definito la «più importante riforma del mercato del lavoro del dopoguerra», il Piano Hartz …

Leggi di più

A Bruxelles scoppia la protesta dei migranti

Nessun uomo è illegale. Lo si è sentito ripetere in molte lingue da migranti, rifugiati, richiedenti asilo, sans papiers (i «senza documenti») e attivisti che accompagnavano il percorso della #March4Freedom. Iniziata il 18 maggio a Kehl, con l’attraversamento del Ponte dell’Europa attraverso il Reno, che congiunge la cittadina tedesca alla francese Strasburgo, la marcia si è conclusa il 20 giugno …

Leggi di più

NPD: voto senza soglia, i neo-nazi vanno al PE

Occhi puntati sull’asse Parigi-Berlino nell’ultima tornata elettorale europea. Se il timore dello sfondamento del “cordon sanitaire” da parte del Front National in Francia ha agitato gli animi sin dalle ultime amministrative transalpine, la rivoluzione in Germania è stata officiata – e non come pranzo di gala – dalla Corte Costituzionale Federale. A fine febbraio, infatti, Karlsruhe ha abolito lo sbarramento al …

Leggi di più