18comix

Economia e Finanza

Gennaio, 2014

  • 20 Gennaio

    In Europa non c’è dialogo fra il sistema educativo e le imprese

    Chi è pazzo può ed essere esentato dalle missioni di volo. Ma chi chiede di essere esentato dalle missioni di volo non è pazzo. E’ il comma 22, articolo del codice militare americano: paradossale e finto. Deriva dal romanzo ‘Comma 22’ (titolo originale, ‘Catch 22’), in cui l’americano Joseph Heller si diverte a prendere in giro le assurdità dell’amministrazione militare …

  • 17 Gennaio

    Dalla Commissione il nuovo regolamento per il credito alle imprese

    Mercoledì 15 gennaio, Joaquin Almunia, Vice Presidente della Commissione Europea, ha presentato il nuovo regolamento sul cosiddetto “Risk Finance” o finanziamento del rischio. Questa decisione è stata presa a fronte dell’eccessiva dipendenza delle piccole-medie imprese dell’Unione Europea nei confronti del settore bancario. Le conseguenze di tale legame molto strette sono tristemente note. In primo piano si trovano le start-up, dotate …

  • 11 Gennaio

    Nuovi falchi all’Eurotower: la Bundesbank raddoppia

    Giovedì 9 gennaio 2014 si è riunito il Consiglio Direttivo della Banca Centrale Europea per la consueta riunione di inizio mese. Rispetto all’ultimo incontro di dicembre, la composizione del Consiglio è leggermente cambiata e siedono alle loro poltrone due nuovi membri. Il primo è Ilmārs Rimšēvičs, il Governatore della Banca Centrale Lettone (Latvijas Banka), il cui istituto è entrato a …

  • 9 Gennaio

    Lituania, il 2015 sarà l’anno dell’ingresso nell’Eurozona?

    Dopo l’ingresso dell’Estonia (nel 2011) e della Lettonia (pochi giorni fa) nell’eurozona, anche la Lituania è decisa a percorrere questa strada. Riacquisita l’indipendenza dall’URSS, nel 1991 venne creata una valuta provvisoria, il Talona, presto sostituita dal Litas. Il 1° aprile 1994 il Litas venne legato al dollaro ad un tasso di cambio fisso, 4 LTL=1 USD. Il 2 febbraio 2002, invece, …

  • 3 Gennaio

    Banconota da 500 €, riprende la stampa ma è il canto del cigno

    In primavera Europae si era occupata dello spinoso tema dei rischi della banconota da 500 euro sulla scia delle parole del vicepresidente della Banca Centrale Europea (BCE) Vitor Constancio. Il vice di Draghi aveva infatti affermato che la BCE stava ragionando sull’eventuale ritiro della banconota dal novero dei mezzi di pagamento. La banconota dal taglio più grosso sarebbe infatti il mezzo …

Dicembre, 2013

  • 19 Dicembre

    Le banche e la grande coalizione. Berlino teme l’unione bancaria

    Articolo tratto dal mensile di Europae: “Kaiserin Angela? Merkel verso la riconferma, l’Europa aspetta”, n. 5  settembre 2013 (pp. 16-18).  Scrive Robert Gilpin, nel suo celeberrimo manuale di Political Economy, che la Germania del dopoguerra si contraddistinse per lo sviluppo di un peculiare modello di capitalismo in cui finanza e grande industria risultavano legati a sorti comuni. Un modello di …

  • 19 Dicembre

    Trovato l’accordo sull’unione bancaria

    Dopo una trattativa durata anni (iniziò nel settembre del 2010) e un round finale nel mese di dicembre, Eurogruppo ed Ecofin hanno finalmente trovato un accordo sugli ultimi ed importanti dettagli dell‘unione bancaria. Il meccanismo si basa su due pilastri. Il primo riguarda un ente di vigilanza unico che sorveglierà sugli istituti bancari. Questo ruolo verrà assunto dalla Banca Centrale …

  • 19 Dicembre

    La Grecia precipita nella deflazione

    Da quando è esplosa la crisi dei debiti sovrani in Europa, molti osservatori hanno argomentato come i Paesi debitori avessero bisogno di un rialzo dei tassi d’inflazione: in caso contrario, sarebbero caduti in un tipico scenario da “deflazione da debiti”, già prevista dall’economista americano Irving Fisher durante la crisi degli anni Trenta. Fisher aveva notato come un’economia ancorata a un …

  • 16 Dicembre

    La “tregua dello spread”: un momento di cui approfittare

    Mentre il cosiddetto “movimento dei forconi” sta cercando di portare avanti la disorganizzata operazione di blocco del Paese per manifestare contro tasse, euro e la classe politica in generale, lo spread BTP-BUND ha toccato i suoi minimi dal luglio del 2011. In particolare, il famigerato indicatore della crisi finanziaria, è sceso alla quota di 222 punti base. Ci sono almeno tre …

  • 16 Dicembre

    Grandi poteri e grandi responsabilità: Draghi di fronte al PE

    Il Presidente della Banca Centrale Europea Mario Draghi ha partecipato settimana scorsa alla seduta plenaria del Palamento Europeo: oggetto del dibattito in assemblea era la risoluzione sul Rapporto Annuale delle attività della BCE, che descrive quanto svolto dal Sistema Europeo di Banche Centrali (SEBC) nell’anno precedente. La risoluzione è stata approvata a larga maggioranza, con 265 voti favorevoli, 79 contrari …