18comix

Economia e Finanza

Maggio, 2013

  • 8 Maggio

    Inflazione in picchiata: scenari “non convenzionali” in vista a Francoforte ?

    Le ultime decisioni della Banca Centrale Europea riguardo il taglio del tasso di sconto al minimo storico (dallo 0,75% allo 0,5%), la netta riduzione dei tassi overnight (dall’1,5% all’1%) e tre aste di liquidità trimestrali (LTRO) sono state prese principalmente per mettere freno alle dinamiche deflazionistiche ormai dilaganti in tutti gli Stati dell’Unione Europea. Nel solo mese di aprile 2013, …

  • 2 Maggio

    Mario Draghi e la BCE all’attacco: tassi al minimo storico e nuove LTRO

    Il Consiglio Direttivo della Banca Centrale Europea (BCE) si è riunito questa mattina a Bratislava per la consueta riunione di inizio mese dedicata al coordinamento della politica monetaria. Gli indizi che non sarebbe stato un incontro dagli esiti “attendisti” come quelli degli ultimi mesi era diventato evidente già nel corso dell’ultima settimana. Il Presidente Mario Draghi ha sempre ripetuto durante gli …

Aprile, 2013

  • 28 Aprile

    Bitcoin, ovvero come complicare il quadro valutario globale

    Con le recenti manovre della Banca Centrale Giapponese, e a dispetto delle timide risposte di quella europea, una guerra valutaria sembra ormai alle porte. Ironicamente a complicare ulteriormente la situazione è un’altra figura nipponica o, perlomeno, presunta tale: Satoshi Nakamoto. È questo lo pseudonimo dell’inventore del Bitcoin, valuta elettronica lanciata nel 2009 da un anonimo internet user. La moneta si …

  • 27 Aprile

    Olli Rehn conferma l’allentamento dell’austerità

    La festa italiana della Liberazione era ricordata sopra l’entrata Altiero Spinelli del Parlamento Europeo (PE) in una giornata ricca di riunioni delle varie commissioni. Molto atteso e di grande rilevanza e attualità per le implicazioni politiche, è stato l’intervento del Commissario agli affari economici e monetari Olli Rehn. Il fronte europeo dell’austerità a tutti costi ha mostrato un altro importante …

  • 17 Aprile

    Draghi a Strasburgo: fari puntati sulla BCE

    Dopo l’avvio della politica monetaria ultra-espansiva in Giappone, l’apprezzamento dell’euro ed il crollo di quasi tutte le materie prime sui mercati internazionali, il governatore della Banca Centrale Europea Mario Draghi osserva apparentemente impassibile il crollo del PIL dell’Eurozona e la crescita della disoccupazione. Non bisogna stupirsi dato che il mandato della BCE parla chiarissimo: controllo della stabilità dei prezzi senza stimoli …

  • 11 Aprile

    Un’ondata di liquidità arriva in Europa. Benvenuti nel breve periodo

    L’economista John Maynard Keynes con la sua famosa espressione “nel lungo termine saremo tutti morti” voleva sottolineare gli enormi vantaggi nel breve termine di politiche monetarie espansive. Nei prossimi mesi l’Europa ed il mondo vivranno in questo utopico ‘breve periodo’ in cui si potrà apprezzare un calo dei tassi d’interesse, un boom delle borse e, se tutto va bene, un …

  • 5 Aprile

    La BCE non risponde alla politica monetaria del Giappone

    Mercoledì 3 aprile l’Europa è andata a dormire terrorizzata dall’escalation delle minacce nucleari del regime di Pyongyang e dal risveglio dell’influenza aviaria in Cina. Quando il giorno dopo è apparso il comunicato della Banca Centrale del Giappone (BoJ), che annunciava una delle manovre monetarie più imponenti della storia dell’economia mondiale, è stato chiaro a tutti quale delle tre fosse la …

  • 1 Aprile

    Ora è la Slovenia a far tremare l’Europa

    I problemi nell’Eurozona sembrano non finire mai. Dopo Cipro, è oggi la Slovenia l’incubo che disturba le notti europee. Cominciamo dal famigerato spread. A gennaio di quest’anno il differenziale tra i titoli di Stato sloveni ed il bund tedesco viaggiava a livelli italiani intorno ai 311 punti base. Poi, la crisi di Cipro, la nuova incertezza politica italiana ed alcuni …

Marzo, 2013

  • 29 Marzo

    Da Basilea III alla CRD IV: nuove regole per le banche europee

    Mercoledì 27 marzo 2013 il Comitato dei Rappresentati Permanenti (COREPER) del Consiglio dell’Unione Europea ha approvato il pacchetto di misure che confluiranno nella Direttiva nota come CRD IV, la quarta Direttiva europea che aggiorna la regolamentazione dei requisiti minimi di capitale delle banche europee. Nel “memo” pubblicato il 21 marzo dalla Commissione Europea, veniva infatti evidenziato come l’Unione Europea debba …

  • 26 Marzo

    I costi dell’uscita dall’euro

    Nel 2011 UBS paragonava l’euro all’Hotel California, in cui  come cantavano gli Eagles “ you can check out, but you can never leave”: puoi entrarci senza farne ritorno. Se è vero che i Trattati non prevedono meccanismi per l’abbandono della moneta unica e il conseguente ritorno alla moneta nazionale, il Trattato di Lisbona contempla la possibilità per uno Stato membro di lasciare l’Unione Europea …