18comix

Editoriali

Giugno, 2013

  • 25 Giugno

    Un Parlamento forte, un’Europa più democratica. On-line il mensile n. 3 di Europae

    Tra il 22 e il 25 maggio del prossimo anno, gli oltre 500 milioni di cittadini dell’Unione Europea si recheranno alle urne per eleggere i propri rappresentanti al Parlamento Europeo. Il peso dei numeri, ma soprattutto quello delle contingenze del periodo storico, fanno di questa tornata elettorale un evento storico, un turning point cui l’Europa guarda con sentimenti a metà …

Maggio, 2013

  • 26 Maggio

    Il Ratto d’Europa: per un’Archeologia dei Saperi Comunitari

    Narra Ovidio che Giove si invaghì della bella Europa, figlia di Agenore re di Tiro e che, per sedurla, decise di tramutarsi in uno splendido toro bianco. Non appena lo vide, la principessa fenicia cominciò allora ad accarezzarlo e osò addirittura salirgli in groppa. A quel punto il toro spiccò un balzo e cominciò una lunga corsa. Dopo ore e …

  • 22 Maggio

    Ulisse e Zheng He: on-line il nuovo mensile di Europae

    Nel 1403 l’Imperatore cinese Yongle, terzo della dinastia Ming, diede ordine di costruire una flotta con la quale il Celeste Impero avrebbe cercato al di là del mare nuovi alleati, mercati e risorse. Il comando della gigantesca forza navale venne affidato all’ammiraglio Zheng He, un eunuco di religione musulmana amico d’infanzia dell’Imperatore e suo alleato nella guerra di usurpazione che …

  • 9 Maggio

    Torna ad osare, Europa!

    di Antonio Scarazzini e Davide D’Urso Esattamente 63 anni fa, a Parigi, il Ministro degli Esteri francese Robert Schuman pronunciava un discorso che sarebbe passato alla storia come l’atto di inizio di un percorso epocale che ha portato ventisette e presto ventotto Paesi europei ad unirsi in quella che oggi è l’Unione Europea. Proponendo alla Germania e agli Stati europei interessati di mettere …

  • 3 Maggio

    La crisi, il rigore e il cambiamento

    Nelle ultime settimane si è andata diffondendo l’idea secondo cui il clima e gli equilibri in Europa starebbero rapidamente mutando. Questa considerazione è vera soprattutto se si paragona l’attuale contesto politico a quello di appena due anni fa. Solo nel 2011, infatti, la strana coppia formata da Nicolas Sarkozy e Angela Merkel governava di fatto l’Unione Europea. L’asse tra Parigi …

  • 2 Maggio

    Letta incontra Barroso. Terminato il tour europeo del neo premier

    Enrico Letta conclude il suo primo tour europeo con la conferenza stampa tenuta insieme al presidente della Commissione Europea Manuel Barroso. Il tema forte, come già a Berlino e Parigi, è stata la crescita e la possibilità di derogare almeno temporaneamente agli obblighi di bilancio. Per Letta rimane l’obiettivo di portare l’Italia fuori dalla procedura di deficit eccessivo, ma il …

Aprile, 2013

  • 28 Aprile

    La crisi della socialdemocrazia europea, tra larghe intese e speranza italiana

    Hannes Swoboda, capogruppo dei Socialisti e Democratici al Parlamento Europeo (PE), sembra non aver dubbi nell’identificare il vero vincitore della lunga, infinita vicenda che, in sessanta giorni di consultazioni e terremoti politici, ha portato l’Italia alla formazione di un governo. Spero che Berlusconi accetti il duro impegno riformatore del nuovo governo. In Europa abbiamo bisogno di un’Italia forte e rinnovata …

  • 23 Aprile

    Napolitano ancora presidente. L’Italia e l’Europa aspettano risposte

    La storica rielezione di Giorgio Napolitano a Presidente della Repubblica italiana è stata accolta con un sospiro di sollievo dall’Unione Europea e dall’opinione pubblica internazionale. Lo stallo politico e istituzionale dell’Italia, in un contesto di grave difficoltà economica mitigata a livello finanziario dalle massicce iniezioni di liquidità della banca centrale giapponese, era un grande punto interrogativo sulle prospettive di stabilità …

  • 9 Aprile

    Decreto pagamenti arretrati: l’Italia sfida l’austerity ?

    Il tanto sospirato decreto legge che sblocca il pagamento dei debiti commerciali scaduti della pubblica amministrazione italiana nei confronti delle imprese è finalmente realtà. Il provvedimento è stato da più parti salutato come la più importante manovra di rilancio dell’economia dell’ultimo decennio – facendo peraltro passare per eccezionale il pagamento di legittimi crediti di migliaia di imprese italiane – parlando …

  • 4 Aprile

    La BCE e il tabù della guerra valutaria

    Il tasso di cambio è l’ultimo rifugio dei banchieri centrali Si è espresso così Benoît Cœuré, chiamato a rappresentare la Banca Centrale Europea in occasione del panel “Currency Wars and the G-20’s Goal of Strong, Sustainable, and Balanced Growth“, organizzato martedì dal Peterson Institute for International Economics a Washington, al quale hanno preso parte anche Robert Zoellick, già presidente della Banca Mondiale, …