18comix

Azione Esterna

Maggio, 2014

  • 7 Maggio

    Merkel negli USA: la crisi ucraina al centro del dialogo

    Sono tesi i rapporti tra Washington e Berlino da quando è stato resa nota la vastità delle attività di intercettazione della National Security Agency americana, che teneva sott’occhio anche il cellulare della Cancelliera. Da allora, la Merkel ha rimandato a lungo una visita oltreoceano, sottolineando che ci vuole ben più di un viaggio per ripristinare la fiducia reciproca. Aveva anche lasciato …

  • 7 Maggio

    UE-Russia: il peso sottovalutato dei Paesi dell’Est

    Molti euroscettici affermano che nell’UE le decisioni che contano, soprattutto in ambito di politica estera, vengono prese a Berlino, Parigi e Londra. Ovviamente non si può negare il fatto che alcuni Paesi “pesino” più degli altri: da un certo punto di vista è anche giusto. Se infatti tutti gli Stati sono uguali, sono uguali anche tutti i cittadini e quindi …

  • 6 Maggio

    Azerbaijan: l’importanza strategica non calpesti i diritti

    Con il deterioramento dei rapporti con Mosca in seguito all’invasione dell’Ucraina, ridurre la dipendenza energetica dalla Russia è diventata una priorità assoluta per l’UE e l’Occidente in generale. Un’opzione per perseguire questa strategia è importare idrocarburi da altri produttori. Questa necessità comporta un’accresciuta importanza strategica dell’Azerbaijan, attraverso il cui territorio fluisce il cosiddetto corridoio meridionale che trasporta gli idrocarburi estratti …

  • 5 Maggio

    UE e Cuba: si tratta per un accordo di cooperazione

    Lo scorso 29 aprile, l’Unione Europea e Cuba hanno intrapreso un primo round di negoziati con l’obiettivo di approvare un nuovo Accordo di Dialogo Politico e di Cooperazione. La prima tornata di trattative ha avuto luogo a L’Avana con un incontro tra il Direttore Generale per i Paesi delle Americhe del Servizio Europeo d’Azione Esterna (SEAE), Christian Leffler, in rappresentanza …

  • 3 Maggio

    Ucraina: la Russia non bloccherà il flusso di gas prima del 31 maggio

    Le delegazioni di Unione Europea, Russia e Ucraina si sono incontrate ieri a Varsavia per discutere delle forniture di gas russo a Kiev e al resto dei clienti europei. Tesa l’atmosfera: l’accordo raggiunto a Ginevra pare lettera morta, di fronte all’ulteriore aggravarsi della crisi nell’Ucraina orientale, dopo la nuova azione anti-terrorismo promossa dal governo e gli scontri con le forze …

  • 1 Maggio

    Paesi “a rischio” Putin (parte II): Caucaso e Asia centrale

    Il nuovo approccio alla politica estera, intrapreso dalla Russia con il terzo mandato di Putin, oltre a rappresentare una potenziale minaccia per l’Ucraina e l’intera Europa orientale, rischia di diventarlo anche per il Caucaso e l’Asia centrale. Nel Caucaso Meridionale infatti, la Georgia presenta una situazione simile a quella moldava. Già dai primi anni ’90 Tbilisi non ha autorità su …

  • 1 Maggio

    Serbia: il nuovo governo punta sull’Unione Europea

    Lunedì l’Alto Rappresentante Catherine Ashton si è recato in Serbia, per complimentarsi con il nuovo Primo Ministro Aleksandar Vučić per la sua elezione e per discutere del futuro di Belgrado in Europa. Vučić ha infatti ricevuto domenica scorsa la fiducia del Parlamento con 198 voti a favore su 228 presenti: un successo. Con la sua maggioranza schiacciante, appoggiato anche dai …

Aprile, 2014

  • 30 Aprile

    Siria: elezioni in arrivo fra le ‘barrel bomb’

    La guerra civile in Siria prosegue ormai da 3 anni. E’ un tempo inimmaginabilmente lungo, ma non completamente percepito nella sua estensione dai cittadini europei o americani. Lo stesso successe durante l’assedio di Sarajevo, eppure la capitale della Bosnia è notevolmente più vicina ai nostri confini. La distanza che ci separa dalla Siria non permette di capirne a pieno le …

  • 30 Aprile

    Genocidio armeno: le condoglianze di Erdogan

    Forte del risultato eccezionale che l’AKP ha ottenuto alle elezioni locali, Erdoğan continua a sorprendere: di recente l’ha fatto con un comunicato, in nove lingue tra cui armeno e russo, sul massacro degli armeni compiuto dall’Impero Ottomano durante la prima guerra mondiale. Il comunicato esprime le condoglianze della Turchia al popolo armeno e parla di un “dolore condiviso”. Si tratta …

  • 30 Aprile

    I Paesi “a rischio Putin” (parte I): l’Europa orientale

    Con il terzo mandato di Putin, la politica estera rivolta verso quello che in Russia chiamano “Estero vicino” è diventata sempre più invasiva. Già nel 2005 Putin aveva definito il crollo dell’URSS “la più grande tragedia geopolitica del XX secolo”, ma a partire dagli ultimi mesi l’approccio di Mosca si è fatto ancor più spinto. Putin ha dichiarato di essere …