18comix

Relazioni Esterne

Aprile, 2015

  • 3 Aprile

    Rapporto SIPRI sulle armi: cresce l’export cinese

    SIPRI

    Il nuovo report del Stockholm International Peace Research Institute (SIPRI) ha evidenziato alcune novità riguardanti i trend del commercio di armi per l’anno 2014. Da un lato, si possono giudicare i dati diffusi dal SIPRI come “novità”, poiché rilevano il completamento dell’ingresso in uno dei mercati più complessi, difficilmente accessibili e con prospettive di crescita molto elevate di alcuni Paesi …

  • 2 Aprile

    Nigeria, Buhari vince elezioni con monitoraggio UE

    buhari

    Muhammadhu Buhari è il nuovo Presidente della Nigeria. Con uno scarto poco superiore ai due milioni di voti, l’ex generale e dittatore della Nigeria ha vinto le elezioni del 28 e 29 marzo, e sostituirà il suo principale avversario politico, il Presidente uscente Goodluck Johnatan, capo del partito conservatore People’s Democratic Party. L’All Progressives Congress ha ottenuto in totale quasi …

  • 2 Aprile

    Passi avanti negli accordi UE-Africa, gli EPA

    epa

    Eppur si muovono, gli Economic Partnership Agreement, i famigerati EPA. Gli ultimi mesi hanno finalmente segnato qualche passo in avanti concreto verso la conclusione di questo accordi di liberalizzazione fra UE e regioni africane, dopo un decennio di negoziati e controversie fra la Commissione Europea e i governi di molti Paesi dell’Africa. Cosa sono gli EPA Gli EPA sono accordi …

  • 1 Aprile

    UE e Cuba, tra disgelo e trasformazione

    Federica Mogherini, Alto Rappresentante dell’UE per la politica estera e di sicurezza e Vicepresidente della Commissione Europea, si è recata in missione a Cuba il 23 e 24 marzo scorsi. Si è trattata di “una prima volta” per un Alto Rappresentante UE e di una visita di estrema rilevanza politica. I due giorni sono stati occasione per riprendere i negoziati per …

  • 1 Aprile

    Tredici anni dopo, la verità sulla guerra in Iraq

    guerra in iraq

    Tredici anni fa, il Presidente George W. Bush dava inizio all’operazione Iraqi Freedom, la guerra in Iraq, giustificandola all’opinione pubblica statunitense e mondiale con il presunto progetto iracheno di sviluppare armi di distruzione di massa e con il sospetto sostegno di Saddam al terrorismo di al Qaeda. Oggi, invece, un documento prodotto dalla comunità americana d’intelligence pochi mesi prima della …

Marzo, 2015

  • 31 Marzo

    Nemtsov e la Cecenia: le false verità di Putin

    Politkovskaja, Estemirova, Litvinenko, Berezovskij. Nei casi di omicidio dal possibile risvolto “politico” che negli ultimi anni hanno scosso la Russia, raramente tra i sospettati o accusati manca un ceceno. Non fanno eccezione le indagini legate all’ultima tragedia, quella di Boris Nemtsov, condite dalla solita girandola di arresti e confessioni, ritrattazioni e proclami, e dalla solita nebbia intorno al presunto movente. …

  • 30 Marzo

    Commercio: l’agenda dell’UE oltre il TTIP

    commercio

    Il Commissario al Commercio Cecilia Malmström ha così aperto il suo intervento in un dibattito organizzato lunedì scorso dallo European Policy Centre a Bruxelles: “sono contenta di poter parlare del quadro generale e non solo dello stesso negoziato, ancora una volta, il cui nome o acronimo non voglio certo ripetere! Ed è un bene che le persone possano guardare oltre, …

  • 25 Marzo

    Islam e terrore: la trasformazione di Al-Shabaab

    Al-Shabaab

    Dopo gli attentati di Parigi e Copenaghen, la comunità internazionale ha preso coscienza che il terrorismo è una minaccia concreta e che la formazione della sue cellule è ormai incontrollata. I gruppi estremisti attivi in Africa non sono solo lo Stato Islamico, Al Qaeda e Boko Haram, autore di numerosi massacri in Nigeria. Tra le organizzazioni terroristiche più radicate e pericolose …

  • 23 Marzo

    Islam e terrore: Boko Haram e la fedeltà all’ISIS

    Sullo schermo un uomo di colore in mimetica e con un kalashnikov a tracolla fa un annuncio in arabo. Alle spalle un semplice sfondo verde. In alto a destra dello schermo due kalashnikov incrociati e un Corano su cui svetta la bandiera nera con la shahada: l’emblema di Boko Haram. Il protagonista di questo video è Abubakar bin Muhammad Shekau, …

  • 20 Marzo

    L’UE e Obama spiazzati dalle elezioni israeliane

    Nelle elezioni israeliane tenutesi martedì scorso ha vinto la linea del nazionalismo intransigente. Il riconfermato leader del Likud Benjamin Netanyahu, dato per spacciato dai sondaggi, forte dei suoi 30 seggi alla Knesset, potrà riprendere la proposta volta a dichiarare Israele uno “Stato nazione ebraico” e continuare con la sua linea contraria rispetto alla creazione di uno Stato palestinese, ad ogni …