18comix

Relazioni Esterne

Marzo, 2015

  • 4 Marzo

    Yemen: la rivolta Houthi preoccupa l’UE

    Ennesima crisi politica in Medio Oriente: questa volta ad essere al centro dell’attenzione è lo Yemen. Il 22 gennaio il Primo Ministro Khaled Bahah e il Presidente della Repubblica Abdu Rabu Mansur Hadi si sono dimessi, dopo un estenuante assedio della capitale Sana’a e delle istituzioni statali da parte dei ribelli sciiti del gruppo degli Houthi. L’origine della crisi va …

  • 2 Marzo

    WTO: l’UE e le dispute con Russia e Cina

    Nubi scure aleggiano minacciose sopra la libertà dei commerci, come sempre avviene in periodi di disarticolazione geoeconomica e scarsa crescita globale. È con quest’ottica – tutta politica, ma con importanti conseguenze nell’attività economica di tutti i giorni – che bisogna leggere le ultime notizie di politica commerciale che provengono da Bruxelles, entrambe riguardanti il WTO (World Trade Organization) di Ginevra. …

Febbraio, 2015

  • 25 Febbraio

    L’UE condanna le mutilazioni genitali femminili

    Le mutilazioni genitali femminili sono usanze tradizionali legate a scopi religiosi ed etnici, praticate in alcuni  Paesi africani. L’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) ha suddiviso le mutilazioni genitali in 3 tipologie: la circoncisione, l’escissione del clitoride e l’infibulazione. Tutte queste pratiche  vengono  effettuate su donne minorenni, spesso anche neonate, senza alcun tipo di prevenzione medica, a rischio di danni gravi …

  • 23 Febbraio

    Egitto: la Francia vende le armi ad al-Sisi

    Lunedì 16 febbraio, qualche ora dopo i primi raid egiziani in territorio libico in risposta all’esecuzione di 21 cittadini egiziani condotte da gruppi affiliati all’ISIS, il Ministro della Difesa francese Le Drian era al Cairo. Il motivo è la firma dell’accordo fra Egitto e Francia sulla vendita di 24 aerei da guerra Rafale, una fregata e missili, per un ammontare …

  • 22 Febbraio

    Sinai, il prossimo fronte dell’ISIS?

    La presunta uccisione di un comandante del braccio armato di Hamas, Abdallah Saeed Kashta, da parte  delle forze armate egiziane è l’ultimo tassello della complessa partita contro il terrorismo che ha come teatro il Sinai. Storicamente e geograficamente, la penisola si presta a un clima di instabilità. Dopo la fine della Guerra dei Sei Giorni e l’accordo di Camp David del 1978, …

  • 20 Febbraio

    Libia e ISIS: l’intervento armato si allontana

    La notizia della conquista di Sirte da parte dell’ISIS ha riportato con veemenza la Libia al centro dell’attenzione dei media internazionali. Di fronte al collasso dello stato di diritto causato dalle due guerre civili del 2011 e 2014, il Paese è oggi diviso in due tra le forze lealiste ad al-Thani, in esilio in Cirenaica, e il governo di Fajr Libya …

  • 19 Febbraio

    Caso Nisman: Presidente Kirchner sotto accusa

    Cristina Fernández de Kirchner, Presidente dell’Argentina dal 2007, è stata formalmente accusata di aver insabbiato il coinvolgimento iraniano nell’attentato di matrice islamista, che, nel 1994, aveva causato 85 morti a Buenos Aires, presso la sede dell’Associazione Mutualità Israelita Argentina. Il caso è ormai a cavallo tra politica interna, politica internazionale e cronaca nera e rischia di compromettere il mandato di …

  • 18 Febbraio

    Hamas fuori da lista nera UE, il Consiglio fa ricorso

    Il 17 dicembre 2014 la Corte di Giustizia dell’Unione Europea ha espresso il suo giudizio nel caso Hamas v. Consiglio, annullando le misure prese dal Consiglio dell’Unione Europea in merito alla designazione di Hamas come organizzazione terroristica. Le sentenza su Hamas e il riconoscimento della Palestina La vicenda si riferisce all’adozione della Posizione Comune adottata nel settembre 2001, all’indomani dei …

  • 16 Febbraio

    Russia e Cipro rinnovano il loro accordo militare

    Alcune settimane fa l’agenzia Xinhua aveva riportato la notizia secondo cui il Presidente cipriota Nicos Anastasiades avrebbe confermato la disponibilità dell’isola mediterranea ad ospitare basi navali ed aeree russe ed avrebbe concretizzato l’offerta durante la prossima visita ufficiale a Mosca, prevista per il 25 febbraio. La notizia era stata preceduta anche dalle affermazioni dell’ambasciatore russo a Nicosia Stanislav Osadchiy, che …

  • 15 Febbraio

    Siria: l’UE e la crisi umanitaria

    Su una popolazione totale di circa 22 milioni di siriani, l’Alto Commissariato per i Rifugiati calcola la presenza di 3,8 milioni di rifugiati – dispersi tra Turchia, Giordania, Libano e Iraq – e circa 7,6 milioni di “internally displaced persons” (IDP). Questi ultimi sono cittadini siriani che non avuto l’opportunità di lasciare il Paese ma sono stati comunque costretti ad …