18comix

Relazioni Esterne

Gennaio, 2015

  • 12 Gennaio

    Putin, la sua Russia e le contraddizioni degli estremi

    C’era una volta l’ideologia socialista. Nata sui libri e tradita dal più grande tentativo di applicazione pratica: l’URSS. Tradita dalla tirannide stalinista, dal totalitarismo, dal culto della persona, dalla russificazione forzosa di non russi usata come collante alternativo, da un’organizzazione della società che in poco era fedele all’ideologia iniziale. un tradimento che in molti non hanno visto, non hanno voluto …

  • 9 Gennaio

    Accordo sul nucleare iraniano: proroga o stallo?

    “La nostra causa non è collegata con [il numero delle] centrifughe; è connessa con il nostro cuore e la nostra forza di volontà”. Con queste parole il Presidente della Repubblica Islamica dell’Iran Hassan Rouhani ha commentato nella giornata di domenica durante una conferenza economica a Teheran le incalzanti domande inerenti ai negoziati sul nucleare iraniano. Lo scorso 24 novembre si …

  • 5 Gennaio

    Armi convenzionali: entra in vigore l’accordo sul commercio

    L’Arms Trade Treaty (ATT) è un accordo globale siglato in ambito ONU, che ha come obiettivo la regolamentazione del commercio di armi convenzionali. Al tempo del primo approfondimento di Europae in merito, si era appena passati dalla fase della firma del Trattato a quella della ratifica vera e propria, senza la quale simili accordi non possono ritenersi applicabili. Ad aprile …

Dicembre, 2014

  • 30 Dicembre

    Serbia e Kosovo: ripartire, dopo la nebbia del 2014

    Se il 2013 era stato l’anno della svolta, degli straordinari progressi e dello storico accordo del 28 aprile, il 2014, nel rapporto tra Serbia e Kosovo è stato l’anno dell’impasse, dello stallo, paradossalmente dei passi indietro. Il 2013 infatti si era chiuso con le turbolente elezioni amministrative kosovare, con un’Associazione delle Municipalità serbe del nord Kosovo in via di creazione …

  • 27 Dicembre

    Republika Srpska: è iniziato, forse, il dopo Dodik

    Republika Srpska: il 18 dicembre, dopo 16 ore di dibattito, con appena 44 voti a favore, è stata approvata la fiducia al nuovo governo, a due mesi dalle elezioni del 12 ottobre. Le redini sono state affidate alla premier uscente Željka Cvijanović, fedelissima di Milorad Dodik.  Nel nuovo esecutivo di coalizione, l’Alleanza dei socialdemocratici indipendenti (SNSD), partito di maggioranza, ha …

  • 24 Dicembre

    Lotta al traffico di esseri umani: l’impegno del Forum UE-Balcani

    Si è concluso il 12 dicembre scorso il Forum Unione Europea – Balcani Occidentali, al quale hanno partecipato il Ministro dell’Interno Angelino Alfano, il Ministro della Giustizia Andrea Orlando e rappresentati del Lussemburgo e della Lettonia, prossimi Presidenti di turno dell’UE, politici provenienti da Serbia, Montenegro, Albania, Bosnia-Erzegovina, Macedonia e Kosovo. Alfano in conferenza stampa si dichiara soddisfatto non solo …

  • 24 Dicembre

    Burkina Faso, l’UE sostiene la transizione verso il governo civile

    di Stefania Carbone Il “Paese degli uomini integri” di Thomas Sankara, il Burkina Faso, conquistò la sua indipendenza dalla Francia nel 1960. Da allora 6 colpi di Stato militari si sono susseguiti  nel Paese, portando al poter ben 8 Presidenti. L’ultimo avvenuto nell’ottobre scorso ha destituito Blaise Compaoré dopo 27 anni di regime. Compaoré conquista il potere nel 1987, partecipando …

  • 22 Dicembre

    Tortura, il Senato USA e l’OSCE accusano la CIA

    Giovedì 4 e venerdì 5 dicembre Basilea ha ospitato il Consiglio Ministeriale dell’OSCE, a conclusione dell’anno di presidenza della Svizzera, a cui succederà nel 2015 la Serbia.  Focus di queste giornate è stata la crisi ucraina, tematica su cui la Svizzera ha raccolto grande consenso internazionale per il suo operato. Anche il Segretario Generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-Moon, ha …

  • 21 Dicembre

    Ucraina, per l’UE finalmente una strategia organica?

    L’Ucraina è stata ancora una volta al centro dell’agenda europea durante il Consiglio Europeo tenutosi a Bruxelles giovedì scorso, il primo presieduto dal Presidente Donald Tusk. Dopo un incontro pomeridiano dedicato a crescita e occupazione, durante la cena Tusk ha egregiamente portato a termine il dibattito sull’Ucraina. La posizione che si delinea in merito alla questione ucraina è quello di una …

  • 18 Dicembre

    Russia, rublo in picchiata. Putin con le armi spuntate?

    La Russia è nel pieno di una crisi valutaria. Mosca si trova ad affrontare gli spettri del 1998, quando un attacco speculativo contro il rublo portò il Paese al default. Oggi, molto è cambiato, ma Vladimir Putin, che salì al potere proprio sulle ceneri di quel disastro, ha meno strumenti per contrastare la crisi di quanto non si pensasse un …