18comix

Relazioni Esterne

Maggio, 2014

  • 23 Maggio

    Venezuela: caos politico-economico, dall’Europa stop ai voli

    Quarantadue persone sono morte dal mese di febbraio, data di inizio delle proteste in Venezuela. Centinaia i feriti e più di tremila i venezuelani arrestati durante le manifestazioni antigovernative di piazza. E mentre il Presidente Nicolás Maduro propugna il «carcere per i fascisti e per i terroristi», sottolineando come numerosi golpisti abbiano assoldato criminali organizzati «per riempire il Paese di …

  • 21 Maggio

    Egitto: gli occhi dell’UE sulle elezioni presidenziali

    Mancano ormai pochi giorni alle elezioni del Parlamento Europeo e grande è il fermento per il rush finale della campagna elettorale nei 28 Stati membri. Ma i cittadini europei non saranno i soli ad essere chiamati alle urne in questo fine maggio ricco di attese. Sull’altra sponda del Mediterraneo si giocherà un’altra importante partita politica, quanto meno nominale: quella per …

  • 20 Maggio

    Algeria e UE: 8° Consiglio di Associazione, pochi progressi

    A meno di un mese dalla rielezione alla guida del Paese, per la quarta volta, dell’ormai ottuagenario Abdelaziz Bouteflika, l’Unione Europea incontra il Ministro degli Esteri d’Algeria Ramtane Lamamra, nell’ambito dell’8° Consiglio di Associazione. L’incontro a margine del Consiglio Affari Esteri del 13 maggio scorso è stato un’occasione per accelerare la finalizzazione del Piano d’Azione e sbloccare uno stallo che …

  • 20 Maggio

    Moldavia: a giugno firma con l’UE, ma non mancano le paure

    27 giugno, un passo verso l’Europa. È la data fissata, per Moldavia e Georgia, per la firma dell’Accordo di Associazione con l’UE. Un passo avanti atteso, dopo l’intesa raggiunta a Vilnius. Un accordo che per la Moldavia segue quello per il regime “VISA free”: dal 28 aprile infatti, i cittadini moldavi in possesso di un passaporto biometrico possono circolare nello spazio …

  • 19 Maggio

    Francia: a rischio la fornitura di navi Mistral alla Russia

    A latere della crisi militare e diplomatica ucraina, un altro scontro, questa volta sul piano commerciale, rischia di accrescere le tensioni tra UE, Mosca e Washington: si tratta della vendita di due vascelli da proiezione e comando francesi classe Mistral alla Marina Militare della Federazione Russa. Le Mistral sono portaelicotteri d’assalto anfibio con un tonnellaggio di 16500 t e con …

  • 17 Maggio

    Hollande nel Caucaso: il rinnovato interesse per la regione

    Si è conclusa martedì la tre giorni transcaucasica di François Hollande, di rilievo per la politica estera dell’intera UE. La Francia è infatti da tempo il Paese membro più attivo nella regione, basti pensare al ruolo di mediazione svolto da Sarkozy, durante il conflitto russo-georgiano del 2008, oppure al mezzo milione di armeni residenti in Francia. Per non parlare della …

  • 16 Maggio

    CEPAL: incontro a Lima, l’UE pensa agli accordi sui visti

    Si è svolta a Lima, dal 5 al 9 maggio, la XXXV^ sessione della Commissione Economica per l’America Latina e i Caraibi (CEPAL o ECLAC, acronimo inglese di Economic Commission for Latin America and the Caribbean). Queste riunioni a cadenza biennale rappresentano l’occasione per riunire i rappresentanti dei 60 tra Stati membri (48) ed associati (12) all’agenzia per discutere della …

  • 16 Maggio

    Boko Haram: l’ashtag #bringbackourgirls suona la sveglia

    Jama’atu Ahlul Sunna Lidda’awati Wal Djihad, la comunità dei discepoli della tradizione dell’Islam per la diffusione della guerra santa, e Boko Haram sono la stessa cosa, ma pochi lo sanno. Il secondo nome è stato dato alla comunità dagli abitanti di lingua haoussa del Nord-Est della Nigeria e significa letteralmente “l’educazione occidentale è un peccato”: da “book”, in Inglese libro …

  • 15 Maggio

    Ucraina: Barroso e Yatsenyuk discutono di aiuti ed energia

    “La situazione in Ucraina è una sfida per l’Europa e per la sicurezza: la più grande dalla caduta del muro di Berlino”. Se le parole usate dal Presidente della Commissione Europea José Manuel Barroso risultano quasi eccessive, di certo trasmettono, finalmente, una concreta presa di coscienza del ruolo e della posizione europea nelle vicende ucraine. Consapevolezza che probabilmente i 28 …

  • 15 Maggio

    Iraq: c’è ancora speranza a Baghdad?

    Il 30 aprile si sono svolte le elezioni politiche in Iraq, le prime dopo il ritiro delle truppe americane avvenuto nel 2011. Si tratta di uno di quei giri di boa che molti Stati usciti da un conflitto falliscono, entrando in una spirale d’instabilità e conflitto a bassa intensità che risulta difficilmente controllabile. A contendersi i 328 seggi parlamentari e …