18comix

Relazioni Esterne

Aprile, 2013

  • 16 Aprile

    Un Füle “deluso” a Sarajevo: bocciatura per la Bosnia-Erzegovina

    “Deluso”. Non usa mezzi termini il Commissario per l’allargamento e le politiche di vicinato Stefan Füle per descrivere la sua reazione all’operato dei politici bosniaci. Deluso dalla mancanza di responsabilità, dai continui litigi fra fazioni, dalle riforme mancate. L’Unione Europea svolge da anni un ruolo chiave nei Balcani, ruolo che diventa essenziale in Bosnia-Erzegovina. Nel cosiddetto “Giardino d’Europa”, l’UE era intervenuta …

  • 15 Aprile

    Una nuova difesa commerciale per l’Unione

    Giovedì 11 aprile la Commissione Europea ha presentato una serie di misure, di natura sia legislativa che non legislativa, volte a modernizzare il sistema di difesa commerciale contro le pratiche sleali (Trade Defence Instruments, TDI) dell’Unione Europea. La Commissione ritiene opportuno aggiornare il sistema TDI, che non ha subito modifiche sostanziali dal 1995, anno in cui il sistema è stato …

  • 13 Aprile

    G8 + 1: una formazione ancora vincente?

    di Gianluca Farsetti È da poco terminato il meeting del G8 dei Ministri degli Esteri, a cui ha partecipato anche l’Alto Rappresentante Catherine Ashton. I summit del G8, nati nel 1975, hanno subìto un’evoluzione abbastanza repentina e scoordinata negli ultimi 15 anni. Con l’obiettivo di mantenere intatto la propria influenza a livello mondiale, il G8 è stato nel corso degli …

  • 12 Aprile

    Primavera o inverno arabo? Al Parlamento Europeo si torna a parlare di Maghreb

    Il Parlamento Europeo ha accolto mercoledì 10 aprile due ospiti d’eccezione: Najib Ghebbi, ex ministro tunisino per lo sviluppo regionale e locale nonché leader del partito democratico progressista tunisino, e Mahmoud Jibril, primo ministro libico ad interim fino all’ottobre 2003 e leader dell’Alleanza di Forze Nazionali, movimento moderato e di ispirazione democratica. Il titolo del dibattito, “La Primavera Araba ha …

  • 12 Aprile

    Füle torna a Skopje: FYROM ancora osservata speciale

    L’ultima volta che il Commissario europeo per l’allargamento e la politica di vicinato Stefan Füle si è recato a Skopje, il Paese era dilaniato da continue proteste causate dalla crisi politica. Il governo era paralizzato da dicembre e, con l’opposizione che si rifiutava di riprendere i lavori parlamentari, sembrava difficile trovare una soluzione. Füle si era recato nella capitale macedone …

  • 10 Aprile

    Serbia-Kosovo: da Belgrado un nuovo “no” all’accordo

    Difficile ormai sperare in una sorpresa: Serbia e Kosovo non firmeranno, per ora, nessun accordo sulla “normalizzazione” delle loro relazioni e sullo status del Nord del Kosovo e dovranno probabilmente rallentare il loro processo di integrazione nell’UE. Proprio lo status del Nord del Kosovo, regione composta da quattro municipalità (Mitrovica, Zubin Potok, Zvecan, Lepasovic) formalmente sotto l’autorità kosovara, ma abitata …

  • 8 Aprile

    Tutti per uno, ma non uno per tutti: l’Ue e i negoziati sul nucleare iraniano

    Alla luce dell’inasprirsi della crisi nordcoreana, l’infruttuosa chiusura del nuovo round di negoziati fra il gruppo P5+1 (gruppo di contatto composto dai cinque membri permanenti del Consiglio di Sicurezza più la Germania) ed Iran sul nucleare iraniano, tenutosi dal 4 al 6 aprile ad Almaty, Kazakhstan, non deve essere percepita né come una possibile escalation della crisi, né come un …

  • 6 Aprile

    La cooperazione allo sviluppo paga i costi dell’austerità

    Il 5 aprile 2013 ha rappresentato una scadenza importante per la politica di cooperazione allo sviluppo promossa dall’Unione Europea, dato che a quella data mancavano 1000 giorni al termine del programma dei Millennium Development Goals (MDG). L’UE si era impegnata a stanziare lo 0,7% del suo PNL a questo fine, ma la celebrazione di questa scadenza non poteva arrivare in …

  • 3 Aprile

    Serbia e Kosovo, la mediazione europea fallisce

    ‘Fallimento’ è forse la parola che nessuno vuole pronunciare, ma che un po’ tutti i protagonisti hanno in mente pensando all’ottavo round di trattative fra il primo ministro serbo Dačić e quello kosovaro Thaçi con la mediazione di Catherine Ashton. Come già accaduto con il settimo round, l’incontro si era aperto con i migliori auspici: entrambe le parti si erano …

Marzo, 2013

  • 29 Marzo

    Kosovo-Serbia: l’accordo è possibile

    Nonostante il fallimento del settimo round di trattative tra il premier serbo Ivica Dačić e quello kosovaro Hashim Thaçi, alla presenza dell’Alto Rappresentante per la politica estera dell’UE Catherine Ashton, tenutosi il 20 marzo scorso, un accordo tra le due parti non è mai sembrato così vicino. Tale accordo costituirebbe finalmente un successo per la politica estera europea che, da …