18comix

Sicurezza e Difesa

maggio, 2015

  • 6 Maggio

    Francia, come cambia la presenza militare in Africa

    Con il lancio dell’operazione Barkhane nel Sahel nel 2014 e la creazione delle Forze Francesi in Costa d’Avorio (FFCI) a gennaio, la Francia ha confermato la propria presenza militare in Africa, ma sembra aver spostato il suo baricentro verso la parte occidentale del continente. La Francia in Africa L’esercito francese, il primo per spese militari in Europa, è uno dei …

  • 5 Maggio

    La spesa militare cresce, ma non in Europa

    spesa militare

    L’Agenzia Europea di Difesa (EDA) ha di recente reso noti i Defence data 2013, dati relativi alla spesa per la difesa dei ventisette membri dell’agenzia, dipingendo un quadro europeo ancora frammentato e in forte controtendenza con le dinamiche che caratterizzano la spesa militare globale. Meno investimenti Emergono innanzitutto due dati positivi, seppur piuttosto limitati: le spese relative al personale militare …

aprile, 2015

  • 30 Aprile

    ISIS e Cina: cambia la politica estera di Pechino?

    isis

    La Repubblica Popolare Cinese ha tradizionalmente basato la sua politica estera sul principio di non interferenza negli affari interni di altri Stati. Ma quali possono essere le conseguenze del coinvolgimento diretto di cittadini cinesi in attività militari per conto di altri Paesi? Questa posizione potrà essere mantenuta qualora le attività dello Stato Islamico dell’Iraq e della Siria (ISIS) abbiano influenza …

  • 21 Aprile

    Siria, Yemen, Iran: i grandi nodi del Medio Oriente

    Lo scontro all’interno del mondo musulmano si fa sempre più complesso. Oltre alla caotica situazione siriana e alla strisciante competizione tra Iran e Arabia Saudita per la leadership regionale, si sono aggiunti altri due eventi che hanno contribuito a complicare ulteriormente il panorama strategico dell’area: il conflitto in Yemen e l’accordo con l’Iran.  Il conflitto in Yemen Innanzitutto, da fine …

  • 20 Aprile

    Ucraina: violata la tregua, continuano gli scontri a Donetsk

    Nei primi tre mesi del 2015 la crisi ucraina è rimasta un costante punto all’ordine del giorno del Consiglio dell’UE, in special modo in merito alla profonda crisi economica che il Paese sta attraversando a causa della spaccatura con Mosca. Tuttavia, se sul piano economico l’Ucraina naviga in acque burrascose, la situazione sul campo non ha visto significativi miglioramenti. Nonostante …

  • 20 Aprile

    Aumenta la cooperazione militare nel Nord Europa

    cooperazione militare

    di Anna Baretta Con una dichiarazione congiunta rilasciata il 9 aprile sul quotidiano norvegese Aftenposten, i Ministri della Difesa di Svezia, Finlandia, Norvegia e Danimarca e quello degli Esteri dell’Islanda (l’Islanda non ha un proprio esercito e la sua difesa è affidata agli Stati Uniti) hanno reso pubblica la decisione di rafforzare la loro cooperazione militare, come reazione all’atteggiamento aggressivo …

  • 3 Aprile

    Rapporto SIPRI sulle armi: cresce l’export cinese

    SIPRI

    Il nuovo report del Stockholm International Peace Research Institute (SIPRI) ha evidenziato alcune novità riguardanti i trend del commercio di armi per l’anno 2014. Da un lato, si possono giudicare i dati diffusi dal SIPRI come “novità”, poiché rilevano il completamento dell’ingresso in uno dei mercati più complessi, difficilmente accessibili e con prospettive di crescita molto elevate di alcuni Paesi …

  • 1 Aprile

    Tredici anni dopo, la verità sulla guerra in Iraq

    guerra in iraq

    Tredici anni fa, il Presidente George W. Bush dava inizio all’operazione Iraqi Freedom, la guerra in Iraq, giustificandola all’opinione pubblica statunitense e mondiale con il presunto progetto iracheno di sviluppare armi di distruzione di massa e con il sospetto sostegno di Saddam al terrorismo di al Qaeda. Oggi, invece, un documento prodotto dalla comunità americana d’intelligence pochi mesi prima della …

marzo, 2015

  • 25 Marzo

    Islam e terrore: la trasformazione di Al-Shabaab

    Al-Shabaab

    Dopo gli attentati di Parigi e Copenaghen, la comunità internazionale ha preso coscienza che il terrorismo è una minaccia concreta e che la formazione della sue cellule è ormai incontrollata. I gruppi estremisti attivi in Africa non sono solo lo Stato Islamico, Al Qaeda e Boko Haram, autore di numerosi massacri in Nigeria. Tra le organizzazioni terroristiche più radicate e pericolose …

  • 23 Marzo

    Islam e terrore: Boko Haram e la fedeltà all’ISIS

    Sullo schermo un uomo di colore in mimetica e con un kalashnikov a tracolla fa un annuncio in arabo. Alle spalle un semplice sfondo verde. In alto a destra dello schermo due kalashnikov incrociati e un Corano su cui svetta la bandiera nera con la shahada: l’emblema di Boko Haram. Il protagonista di questo video è Abubakar bin Muhammad Shekau, …