18comix

Sicurezza e Difesa

Novembre, 2014

  • 28 Novembre

    Difesa: via libera a EUAM Ucraina e alla strategia su Cyber Defence

    La riunione della settimana scorsa tra i Ministri degli Esteri e della Difesa dei 28 Stati membri dell’UE segna un’altra tappa nel processo di ripensamento della politica di difesa europea. Un percorso che ha preso avvio un anno fa quando, nel dicembre 2013, il Consiglio Europeo espresse nero su bianco la necessità di una revisione di tutte le politiche legate alla difesa …

  • 13 Novembre

    Siria: da guerra civile a conflitto regionale

    Nelle ultime settimane si sono susseguiti eventi fondamentali, che hanno nuovamente modificato il già complesso panorama della guerra in Siria. Ciò che sta succedendo rende obsoleto anche solo il concetto di “guerra civile siriana”, rendendo quindi doveroso ricorrere ad un più generale concetto di conflitto etnico regionale. L’elemento più importante, da analizzare a fondo, è la cosiddetta “svolta turca”. Erdogan, infatti, …

  • 4 Novembre

    Svezia: il mistero delle manovre russe nel Baltico

    Venerdì 24, a distanza di una settimana dai presunti avvistamenti di un sottomarino russo in navigazione nelle acque dell’arcipelago di Stoccolma, si sono definitivamente concluse le operazioni delle marina svedese volte ad identificare e perseguire l’eventuale violazione delle proprie acque territoriali. Tutte le unità impiegate, dalle imbarcazioni caccia-mine agli elicotteri anti-sommergibile, sono state richiamate in porto dopo una settimana di …

  • 3 Novembre

    Prolungata la missione UE nella Repubblica Centrafricana

    La missione EUFOR CAR è iniziata nell’aprile 2014, dietro espressa autorizzazione del Consiglio di Sicurezza dell’ONU (CDS), che permetteva l’intervento delle forze dell’UE per 6 mesi con l’obiettivo di riportare stabilità nella Repubblica Centrafricana (RCA). Da marzo 2013 il Paese è infatti colpito da una forte instabilità interna che ha provocato un susseguirsi di colpi di Stato e violenze settarie. …

Ottobre, 2014

  • 9 Ottobre

    ISIS: ONU e UE all’opera per controllare il reclutamento

    Il 24 settembre, durante una sessione speciale del Consiglio di Sicurezza (CDS) delle Nazioni Unite è stata adottata all’unanimità una risoluzione riguardante l’approccio da tenere nei confronti del fenomeno dei Foreign Terrorist Fighters (FTFs), cioè quei cittadini di Paesi per lo più occidentali che decidono di entrare a far parte di organizzazioni come ISIS o Al-Nusra. La risoluzione è il …

  • 3 Ottobre

    Guerra all’ISIS (seconda parte): le conseguenze.

    Con l’estensione dei bombardamenti USA al territorio siriano, il 23 settembre scorso è stato aperto un nuovo fronte nella battaglia contro il Califfato Islamico. Supportati da Arabia Saudita, Bahrein, Qatar, Emirati Arabi Uniti e Giordania, i bombardieri della US Air Force hanno effettuato, ad oggi, sul territorio siriano circa una cinquantina di incursioni, pari ad un quinto del totale, colpendo …

  • 2 Ottobre

    Guerra all’ISIS (parte 1): l’Europa in campo

    Quella contro l’ISIS è la terza (o quarta, nel caso si conti anche la guerra Iran-Iraq negli anni Ottanta) operazione militare sul territorio iracheno negli ultimi 30-35 anni. Come affermato dal Primo Ministro britannico David Cameron alla fine della scorsa settimana, gli errori commessi nel passato durante l’operazione Iraqi Freedom (2003-2011) non possono assolutamente giustificare un’astensione da quelle che sono …

  • 1 Ottobre

    Integralismo nei Balcani: un pericolo attuale

    Nel solco delle vicende che stanno interessando il Medio Oriente e lo Stato Islamico dell’Iraq e del Levante (ISIS), si sono riacutizzati i timori legati al terrorismo di matrice islamica. L’ISIS starebbe reclutando guerriglieri da ogni angolo del pianeta, pronti a macchiarsi di efferati crimini in nome della Jihād. Non sorprende che a fornire all’ISIS un discreto apporto di combattenti sia …

Settembre, 2014

  • 24 Settembre

    ISIS, il basso profilo della Turchia

    ISIS

    Unico Paese NATO a condividere un confine con i due Stati tra cui si estende il “califfato” dell’ISIS, la Turchia si trova in una collocazione geopolitica di assoluta rilevanza strategica. Il ruolo di primo piano che gli alleati turchi potrebbero giocare nella nuova guerra dell’Occidente è stato riconosciuto in più sedi, come dimostra la visita del Segretario di Stato americano John …

  • 19 Settembre

    NATO: Rasmussen lascia, torna la Guerra Fredda?

    Il 15 settembre, nel suo ultimo discorso da Segretario Generale della NATO a Bruxelles, Anders Fogh Rasmussen ha rispolverato un vocabolario tipico del confronto bipolare tra Occidente e Russia, additando quest’ultima come unica responsabile dell’escalation militare in Ucraina, la sola ad aver “calpestato tutte le leggi e gli impegni che hanno preservato la pace in Europa e oltre sin dalla …