18comix

Politica e Istituzioni

Novembre, 2015

  • 23 Novembre

    Turchia: Erdogan può cambiare la Costituzione?

    Un governo solido, monocolore, con un’ampia maggioranza in Parlamento, ma che non potrà da solo cambiare la Costituzione. È questo il risultato delle elezioni legislative turche del 1 novembre scorso, a cinque mesi dalla precedente tornata elettorale, che ha dato vita ad una crisi politica interna, ad una crescente militarizzazione e a misure sempre più securitarie, fino all’attentato ad Ankara …

  • 23 Novembre

    Elezioni in Croazia, cresce il voto di protesta

    L’8 novembre si sono svolte le prime elezioni per il Sabor (Parlamento unicamerale croato) da quando la Croazia è entrata nell’Unione Europea nel 2013. Gli esiti di queste elezioni delineano una situazione di forte instabilità. La vittoria è andata alla Coalizione patriottica (Domoljubna koalicija) che, guidata dal partito conservatore Unione democratica croata (Hdz), ha ottenuto 59 seggi su 151. L’Hdz …

  • 20 Novembre

    Hollande, un Presidente alla ricerca di consenso

    Per la seconda volta nel corso del 2015 il Presidente della Repubblica François Hollande ha proclamato il lutto nazionale, per tre giorni. È un evento rarissimo in Francia, usato solo in sei occasioni. Prima degli eventi di gennaio, l’ultima volta che era stato invocato ricorreva l’11 settembre 2001 Hollande alla guerra Nei giorni precedenti all’attacco di Parigi, a chi scrive …

  • 19 Novembre

    Elezioni regionali in Francia, sale il Front National

    “La legge del mercato”, ultimo bellissimo film di produzione francese sulle difficoltà lavorative degli over 45 che perdono la propria occupazione, rappresenta al meglio lo stato d’animo del Paese, ancor prima degli attacchi terroristici di venerdì 13 novembre: una Francia dèsabusè, colta da una nausea – che rimanda al filosofo-simbolo Jean Paul Sartre – verso un presente cupo, precario e …

  • 17 Novembre

    Hollande: «cambiare Costituzione per battere il nemico»

    Dopo i raid aerei su Raqqa della giornata di domenica, il Presidente francese Hollande è intervenuto davanti alle Camere riunite eccezionalmente in Congresso a Versailles definendo il proprio Paese “in guerra”. L’esigenza conseguente appare per il Presidente quella di “un regime costituzionale in grado di gestire la lotta a questo nemico” e, nello specifico, inteso come “evolversi” della Carta stessa …

  • 12 Novembre

    Baia del Pirano: nuovo stallo fra Slovenia e Croazia

    L’estate ha riportato in primo piano una questione spinosa legata ad antiche dispute territoriali, ormai arcaiche, ma spesso decisive per i pacifici rapporti tra gli Stati. È questo il caso della Baia del Pirano situata dinanzi al Golfo di Triste e rivendicata dalla Slovenia, che si appella alla necessità di uno sbocco diretto in acque internazionali considerati i soli 47 …

  • 11 Novembre

    Premio Sakharov 2015: vince il blogger Raif Badawi

    Il Parlamento Europeo ha nominato il blogger saudita Raif Badawi vincitore del premio Sakharov 2015, un riconoscimento conferito annualmente dai leader europei a singoli o gruppi di persone che si sono distinti e hanno lottato per la libertà di pensiero. La cerimonia di conferimento del premio avrà luogo il 16 dicembre e il Presidente del Parlamento Europeo, Martin Schulz, ha …

  • 10 Novembre

    Portogallo a sinistra: nasce il Fronte Popolare

    Venerdì 6 novembre potrebbe essere stata una data esiziale per la politica portoghese: quasi una rivoluzione di velluto simile a quella che scacciò il dittatore Salazar all’inizio degli anni Settanta. Il segretario del Partito Comunista, Jeronimo De Sousa, ha annunciato davanti alle telecamere la nascita di un inedito “Fronte Popolare” in cui convergeranno il suo partito, i trozkisti del Blocco …

  • 10 Novembre

    Romania, dopo le proteste, il governo di dimette

    Sono ore intense quelle che si respirano per le strade rumene. Si ha l’impressione di vivere un momento storico, si vuole costruire un nuovo capitolo della storia rumena. Nelle ultime notti le strade della capitale rumena si sono riempite di cittadini in protesta, pacificamente. La tragedia dell’incendio di venerdì notte in una discoteca a Bucarest ha indignato nel profondo la …

  • 6 Novembre

    Parlamento europeo, Strasburgo per la sede unica?

    di Jennifer Murphy Anni di dibattiti sembrano aver portato esponenti politici di diversi schieramenti ad essere concordi circa la necessità di ridurre da tre (Bruxelles, Strasburgo e Lussemburgo) ad una sola le sedi del Parlamento europeo. La questione ha ripreso vita nelle ultime settimane con il lancio della campagna Strasbourg THE seat promossa dalla francese Catherine Trautmann e sottoscritta da …