18comix

Politica e Istituzioni

Marzo, 2015

  • 4 Marzo

    Estonia: il voto di domenica, il ruolo della Russia

    L’Estonia è andata al voto domenica scorsa: a vincere è stato Taavi Roivas, con il suo partito Riformista di centro-destra, ottenendo il 27,7% circa dei suffragi e 30 seggi. Un risultato molto simile a quello del 2011, quando aveva conquistato il 28,6% delle preferenze. L’Estonia, entrata nell’Unione Europea 11 anni fa, è indipendente dal 1991, e basa le sue istituzioni …

Febbraio, 2015

  • 26 Febbraio

    Serbia e Croazia assolte dall’accusa di genocidio

    Il 3 febbraio la Corte Internazionale di Giustizia, principale organo giudiziario dell’ONU, ha pronunciato il suo verdetto in merito alle reciproche accuse di genocidio fra Serbia e Croazia, respingendo entrambi i ricorsi e affermando che entrambe le parti “commisero sicuramente atrocità“, ma per poter formalizzare l’accusa, “è necessario il proposito deliberato di eliminare un determinato gruppo etnico”. Una sentenza vincolante …

  • 13 Febbraio

    Consiglio Europeo: dialogo con la Grecia, cautela sull’Ucraina

    Poteva essere il Consiglio Europeo dello scontro frontale tra Alexis Tsipras, all’esordio al tavolo dei leder dell’UE, e il resto d’Europa. Le ragioni di scontro certo non mancavano, vista la posizione del governo greco in merito agli impegni assunti da Atene e la politica estera filo-russa varata del leader di Syriza. Le buone notizie portate da Angela Merkel e François Hollande …

  • 12 Febbraio

    LIVE: Consiglio Europeo, cauto sostegno all’accordo di Minsk

    23.10 – Tsipras annuncia la “fine della troika” e del memorandum sul programma di aiuto alla Grecia. L’UE “non sia luogo di scontri e ricatti”, ma di compromessi, ha aggiunto. “La Grecia non è isolata, non ricatta e non viene ricattata”. 23.05 – La nottata europea si conclude con le dichiarazioni di Tsipras che rimanda all’Eurogruppo di lunedì per la decisione decisiva …

  • 5 Febbraio

    Tsipras – Renzi, l’asse anti-austerity che non c’è

    Tsipras è atterrato a Roma Ciampino, direttamente da Cipro e pronto a iniziare il suo tour europeo. Roma è dunque stata la seconda capitale visitata dal nuovo Primo Ministro greco, uscito vincitore dalle elezioni del 25 gennaio con il suo partito, Syriza, al 36%. L’incontro con Renzi si è svolto a Palazzo Chigi ed è stato seguito da una conferenza …

  • 5 Febbraio

    Moscovici in Germania: sul tavolo il debito greco

    Il Commissario agli Affari Economici Pierre Moscovici si è recato in visita ufficiale a Berlino per una due giorni di colloqui con i principali esponenti del governo tedesco, tra cui il Ministro delle Finanze, Wolfgang Schaüble, noto per le sue posizioni rigoriste, e il Ministro per gli Affari Esteri – oltre che Vice-Cancelliere – Sigmar Gabriel. La visita è caduta in un …

  • 3 Febbraio

    Tsipras cerca alleati in Europa, la Francia apre

    La Grecia di Alexis Tsipras cerca nuove sponde in Europa e pare averle trovate nella Francia di François Hollande. L’incontro di domenica fra il Ministro delle Finanze greco Yanis Varoufakis e il suo collega francese Michel Sapin ha infatti prodotto un’intesa di massima sulla necessità di rivedere la politica economica europea e chiudere il capitolo dell’austerità. La Grecia dunque incassa …

  • 1 Febbraio

    Occidente in declino, ma non ineluttabile

    Michel Houellebecq è diventato suo malgrado una star del palcoscenico mondiale. Fino al 7 gennaio scorso era una scrittore di fama, poi è accaduto qualcosa di fragoroso: l’attentato contro Charlie Hebdo a Parigi. Presentato come islamofobo e misogino, Houellebecq è forse uno degli ultimi intellettuali di razza in Europa. Probabilmente, molti di coloro che lo hanno accostato ad autori islamofobi …

Gennaio, 2015

  • 29 Gennaio

    Quirinale, i profili internazionali dei candidati alla presidenza

    In Italia, il Presidente della Repubblica è eletto dal Parlamento in seduta comune: deputati, senatori e tre delegati per regione – uno dalla Valle d’Aosta. In totale 1009 grandi elettori, il cui voto è segreto. Dal giorno delle dimissioni di Giorgio Napolitano, i nomi dei candidati alla successione si susseguono. Per arrivare preparati al primo voto, oggi alle 15, abbiamo …

  • 28 Gennaio

    Come l’attacco a Charlie Hebdo ha cambiato la politica francese

    A distanza di venti giorni dagli eventi terroristici che hanno scosso la Francia, il panorama politico francese è cambiato sensibilmente. François Hollande ha saputo proporsi come leader della nazione in lutto, facendole elegantemente rialzare la testa. Il Presidente ha raccolto i frutti di una condotta giudicata esemplare: da mesi alle prese con un apprezzamento ai mini storici, in un mese …