18comix

Politica e Istituzioni

agosto, 2014

  • 6 Agosto

    Rappresentanti Speciali: risultati cercasi

    Figura di prestigio ben inserita nell’intelaiatura della diplomazia internazionale, quella del Rappresentante Speciale è ancora oggi una delle cariche meno conosciute dall’opinione pubblica europea. Eppure, ogni organizzazione internazionale ha i propri inviati che, per l’ONU come per l’Unione Europea, si occupano di rappresentare gli interessi dei propri mandatari relativamente a tematiche e/o aree geografiche specifiche. Per quanto riguarda l’UE, tra i …

  • 5 Agosto

    Georgieva: lei o Mogherini la nuova “lady PESC”?

    Il puzzle per l’assegnazione del posto di Alto Rappresentante per la politica estera e di sicurezza dell’UE non ha trovato soluzione lo scorso 16 luglio, durante il Consiglio Europeo straordinario di Bruxelles. A causa del colore politico, della nazionalità o dell’esperienza politica, nessun candidato ha messo d’accordo i ventotto. Fino a pochi giorni fa il candidato di punta era il Ministro …

  • 4 Agosto

    Mogherini: l’Italia ha scelto, l’Europa ha dubbi

    Mogherini era e Mogherini è stata. Con una lettera al neo-presidente della Commissione Europea Jean-Claude Juncker, Matteo Renzi ha ufficializzato che la candidatura di Federica Mogherini alla carica di Alto Rappresentante dell’UE per gli Affari Esteri e la Politica di Sicurezza e Vicepresidente della Commissione. Juncker aveva infatti richiesto ai Paesi membri di comunicare il nome del proprio candidato entro il 31 luglio, così …

luglio, 2014

  • 31 Luglio

    Serbia: la maledizione delle riforme

    La Serbia necessita di riforme. Le chiede il Fondo Monetario Internazionale, per continuare a dare credito al Paese. Le chiede l’Unione Europea, nell’ambito dei negoziati che dovrebbero portare all’adesione di Belgrado. Le richiede l’attuale situazione finanziaria del Paese: 4,8% di rapporto deficit/PIL nel 2013 e una previsione disastrosa per il 2014 (8%?), a causa anche delle spese sostenute per fronteggiare …

  • 24 Luglio

    Gran Bretagna: concluso il rimpasto di governo

    Più donne e giovani per tentare di guadagnare voti in vista delle elezioni legislative del maggio 2015: così si potrebbe riassumere il recente rimpasto avvenuto all’interno del governo britannico.A dare il via al “reshuffle” erano state le inaspettate dimissioni del Ministro degli Affari Esteri William Hague, lo scorso 14 luglio. Hague, che resta comunque al governo per i prossimi mesi …

  • 24 Luglio

    Consiglio Affari Generali (CAG): “Eppur si muove”

    Primo giorno da Presidente ieri per Sandro Gozi, Sottosegretario italiano agli Affari Europei, che ha presieduto il primo Consiglio Affari Generali (CAG) del Semestre di Presidenza italiana del Consiglio UE.  Come consuetudine, l’Italia ha presentato il suo programma di lavoro per i sei mesi di presidenza, confermando di volere dare seguito alle numerose dichiarazioni fatte a seguito delle elezioni e dei Consigli Europei in …

  • 22 Luglio

    Bretton Woods: dopo 70 anni, il disordine regna

    «The economic health of every country is a proper matter of concern to all its neighbours, near or far». Settant’anni fa, gli Alleati si riunirono a Bretton Woods per la United Nations Monetary and Financial Conference, il 1° luglio 1944. Laddove gli accordi di Yalta e Potsdam stabilirono il nuovo ordine politico-militare mondiale, all’ordine del giorno, nella cittadina del New …

  • 18 Luglio

    EUCO: nomine, Ucraina e Gaza nell’ordine del giorno

    “Probabilmente più corta rispetto a quanto qualcuno si aspettasse”, come ha dichiarato in conferenza stampa il Presidente del Consiglio Europeo Herman Van Rompuy, ma di certo abbastanza densa di contenuto la riunione straordinaria del Consiglio Europeo (EUCO) del 16 luglio. Tre i punti all’ordine del giorno, che avevano portato alla convocazione del meeting. Prima e fondamentale questione, quella delle nomine …

  • 15 Luglio

    Juncker eletto Presidente della Commissione Europea

    Jean Claude Juncker è il nuovo Presidente della Commissione Europea. Il Parlamento Europeo si è espresso oggi a suo favore con 422 favorevoli, 250 astenuti e 57 contrari. Rispettate dunque le attese, che dopo la designazione di Juncker da parte del Consiglio Europeo, vedevano come molto probabile la formazione in aula di una grande coalizione a favore del candidato del …

  • 15 Luglio

    La spina nel fianco di Cameron: i referendum

    La scarsa simpatia del Primo Ministro britannico David Cameron nei confronti dell’ex premier del Lussemburgo Jean-Claude Juncker era nota da tempo agli osservatori del panorama politico europeo. Prevedibile era anche il fatto che Cameron si sarebbe trovato solo (di fatto a fianco al premier ungherese Viktor Orbán) a non sostenere in Consiglio Europeo la designazione di Juncker come prossimo Presidente …