18comix

Politica e Istituzioni

Giugno, 2013

  • 12 Giugno

    Si sfila il premier polacco Tusk. Quali candidati per le elezioni europee del 2014?

    Il Primo Ministro polacco Donald Tusk ha smentito le voci che lo accreditavano come uno dei possibili candidati del Partito Popolare Europeo (PPE) alla presidenza della Commissione Europea. «Ho deciso che resterò alla guida della Polonia e, fino al 2015, mi impegnerò soltanto nella politica nazionale», ha detto lunedì alla televisione pubblica TVP2. Tusk ha dichiarato di voler guidare il …

  • 9 Giugno

    Lettonia, passo avanti decisivo verso la moneta unica

    Ci sono buone probabilità che il prossimo 1° gennaio l’eurozona abbia un nuovo membro. La Lettonia potrebbe diventare il 18° Paese ad adottare la moneta unica e il sesto dei Paesi entrati nell’UE con il grande allargamento del 2004. La giovane repubblica baltica fu protagonista il 1° maggio 2004 insieme al altri nove Paesi del più grande allargamento della storia …

  • 6 Giugno

    Il finanziamento pubblico ai partiti in Europa: l’Italia cambia direzione

    In Italia poche questioni hanno acceso il dibattito politico e infiammato l’opinione pubblica quanto quella del finanziamento pubblico ai partiti. Considerati ormai come il simbolo più odioso dell’arroganza della “casta”, i finanziamenti previsti dalla legislazione italiana costituiscono in realtà dei rimborsi elettorali. Successivamente all’approvazione di un referendum in materia nel lontano 1993, il finanziamento pubblico ai partiti è stato infatti …

  • 6 Giugno

    Rajoy incontra Barroso e presenta il piano di riforme per la Spagna

    Il Presidente della Commissione Europea Manuel Barroso ha ricevuto ieri il Primo Ministro spagnolo Mariano Rajoy, accompagnato da sette suoi ministri. Questo incontro assume certamente un carattere particolare in quanto avviene ad una settimana esatta dalla pubblicazione delle Country Specific Recommendation per l’anno 2013 che hanno visto la Spagna mantenere il suo status di paese in deficit. Indubbiamente le discussioni …

  • 5 Giugno

    Bruxelles, la Capitale degli affaristi: le lobby nel cuore dell’Unione Europea

    Dopo aver assistito alle presentazioni dei genitori degli altri, chi fa il pompiere, chi il poliziotto o l’agente di borsa, Nick Naylor si presenta davanti alla classe di suo figlio e racconta cosa fa di mestiere: il lobbista. Di fronte alla perplessità del pubblico di bambini, Nick spiega in cosa consiste il suo lavoro: lui permette alla gente di pensare …

  • 4 Giugno

    Le proteste dilagano in Turchia: una nuova Piazza Tahrir?

    Migliaia di manifestanti sono tornati domenica sera ad affollare Piazza Taksim a Istanbul, dopo quattro giorni di violenti scontri con la polizia che hanno portato a diverse centinaia di feriti e a più di 1700 arresti. Negli ultimi giorni, decine di migliaia di persone sono scese in piazza in tutta la Turchia, in quella che è stata una manifestazione di …

  • 2 Giugno

    Il nuovo governo bulgaro nasce fra le polemiche

    Dalle elezioni parlamentari svoltesi in Bulgaria il 12 maggio scorso non è scaturito un vincitore netto, bensì un Parlamento frammentato composto da quattro forze politiche: Cittadini per lo Sviluppo Europeo della Bulgaria (GERB – conservatori – 97 seggi), Coalizione per la Bulgaria (sinistra – 84 seggi), Movimento per i Diritti e le Libertà (DPS – partito schierato a tutela delle …

  • 1 Giugno

    Van Rompuy visita la ridente Italia e appoggia il governo Letta

    Mentre in Italia il dibattito pubblico si concentra sul tema del finanziamento pubblico ai partiti e le divisioni interne ai principali schieramenti politici, il Presidente del Consiglio Europeo (CE) Herman Van Rompuy ha svolto, quasi in sordina, la sua prima visita in Italia dall’insediamento del governo di grande coalizione guidato da Enrico Letta. La visita di Van Rompuy ha coinvolto …

  • 1 Giugno

    Il motore franco-tedesco non riparte. Hollande frena sulle riforme e preoccupa Berlino

    Chi aveva creduto alla svolta europeista e riformista di François Hollande dovrà forse ricredersi. Dopo aver incassato dalla Commissione Europea una proroga di due anni per il rientro dal deficit eccessivo e aver promesso riforme incisive per risolvere i problemi strutturali che affliggono l’economia francese, Hollande non ha esitato negli ultimi giorni a ritornare su toni decisamente più sovranisti e …

Maggio, 2013

  • 23 Maggio

    Il Consiglio Europeo rilancia la lotta all’evasione e la competitività energetica in Europa

    Le grandi aspettative che in Italia hanno accompagnato l’avvicinamento al Consiglio Europeo straordinario del 22 maggio sono state forse in parte deluse, rimandando al cruciale summit di giugno il compito di progettare misure concrete per il rilancio della crescita e la lotta alla disoccupazione. L’incontro di questa settimana ha tuttavia affrontato due temi cruciali per l’Europa come quello energetico e …