18comix

Politica e Istituzioni

Aprile, 2013

  • 16 Aprile

    Elezioni europee in Croazia: a vincere è l’indifferenza

    “Un evento storico”: così le aveva definite Ivo Jopisovic, Presidente della Repubblica croata. Si riferiva alle prime elezioni europee nel Paese, con cui i cittadini croati dovevano scegliere i 12 connazionali che, dal 1° luglio, li rappresenteranno nelle aule del Parlamento Europeo. Ma, a vedere il responso delle urne, il dato storico sfiorato è un altro: il record di astensionismo. …

  • 15 Aprile

    Schulz e l’Assemblea Parlamentare dell’Unione per il Mediterraneo

    L’11 e 12 aprile si è svolta, a Bruxelles, la nona sessione plenaria dell’Assemblea Parlamentare dell’Unione per il Mediterraneo (AP-UpM). L’Assemblea rappresenta la diramazione parlamentare dell’Unione per il Mediterraneo (UpM), la partnership di cooperazione instaurata nel Mediterraneo con l’obiettivo formale di promuovere benessere, pace, democrazia e cooperazione nella regione. L’AP-UpM è formata dalle delegazioni parlamentari dei 27 Stati membri dell’Unione …

  • 4 Aprile

    La Croazia passa l’esame sloveno, porte aperte verso l’Ue

    Adesso si può davvero dire: la Croazia è il 28° paese dell’UE. È stato definitivamente superato anche uno degli ostacoli considerato inizialmente tra i più ardui, l’assenso della Slovenia. Nella mattinata di ieri infatti il Parlamento sloveno, alla presenza del premier croato Zoran Milanovic, ha ratificato all’unanimità (82 voti favorevoli su 82 votanti) l’adesione della Croazia al Trattato dell’UE. Un …

Marzo, 2013

  • 30 Marzo

    L’Eurogruppo e il suo Presidente sotto accusa per la crisi di Cipro

    Al Parlamento Europeo (PE) e al grosso dell’opinione pubblica non è affatto piaciuta la gestione della crisi di Cipro da parte dell’Eurogruppo. Il salvataggio del sistema bancario di Nicosia ha infatti messo in luce ancora una volta quanto le divisioni e le logiche di breve periodo danneggino non solo la stabilità dell’Euro, ma la stessa solidità e credibilità politica dell’UE. …

  • 28 Marzo

    La Commissione chiede 11,2 miliardi aggiuntivi per il bilancio 2013

    Il Commissario europeo al bilancio Janusz Lewandowski (in foto) ha annunciato mercoledì 27 marzo la proposta della Commissione Europea per un Draft Amending Budget (DAB), ovvero una bozza di bilancio correttivo finalizzata ad integrare le dotazioni finanziarie dell’UE per il 2013 approvate lo scorso novembre da Consiglio e Parlamento Europeo (PE). La cifra aggiuntiva richiesta dalla Commissione è di 11,2 …

  • 15 Marzo

    Consiglio Europeo di primavera: nel gelo di Bruxelles, qualcosa si muove

    Il Consiglio Europeo di Primavera si è tenuto ieri sera nel gelo di un inverno che non accenna a lasciare Bruxelles. Il parallelismo con la situazione economica del continente non potrebbe essere più consono. Il tenore della discussione al Vertice, tradizionalmente incentrato sui temi della politica economica nell’ambito del “Semestre europeo”, ha risentito di un clima politico in continuo deterioramento …

  • 14 Marzo

    Il PE boccia il bilancio pluriannuale proposto dal Consiglio Europeo

    Con 506 voti a favore, 161 contrari e 23 astenuti, il Parlamento Europeo (PE) ha bocciato la proposta di Quadro Finanziario Pluriannuale (QFP) sulla quale il Consiglio Europeo aveva faticosamente trovato un accordo lo scorso 8 febbraio. L’approvazione da parte del PE del bilancio pluriannuale dell’Unione Europea, rappresenta un passaggio necessario per l’entrata in vigore del nuovo quadro finanziario per …

  • 10 Marzo

    “Youth for Europe”: l’Europa si presenta ai suoi cittadini

    Giovedì 7 marzo si è svolto al campus universitario “Luigi Einaudi” di Torino un incontro nell’ambito del progetto “Youth for Europe”, organizzato dall’ISPI (Istituto per gli Studi di Politica Internazionale) in collaborazione con il Parlamento Europeo (PE). Questa iniziativa è finalizzata a diffondere sul territorio la conoscenza dell’UE e delle sue istituzioni in occasione dell’Anno Europeo dei Cittadini e in …

  • 5 Marzo

    Francois Hollande, quando il fumo negli occhi non paga

    Se, dopo l’ultima tornata elettorale , l’Italia piange per il timore dell’ingovernabilità, la Francia, che il proprio Presidente l’ha eletto il 6 maggio scorso, non riesce comunque a sorridere. A distanza di un quasi anno, infatti, sono sempre meno secondo i sondaggi i cittadini francesi che apprezzano l’operato di François Hollande, nonostante al ballottaggio ben il 51,87% degli stessi gli …

Febbraio, 2013

  • 28 Febbraio

    Una legge elettorale europea contro l’ingovernabilità ?

    L’esito delle elezioni italiane ed il rischio ingovernabilità danneggeranno l’Europa più di quanto si pensi. Se non verrà raggiunto un accordo tra le forze politiche oppure non verranno siglate collaborazioni tra soggetti estremamente eterogenei tra loro (ad esempio il Partito Democratico e Popolo della Libertà), l’Italia finirà a crogiolarsi per mesi nell’immobilismo più puro. Innanzitutto, l’instabilità politica causerà instabilità finanziaria. Gli …