18comix

Speciali

Settembre, 2014

  • 3 Settembre

    Semestri di storia: 1975, Moro e la riforma del Parlamento europeo

    1975. Da due anni imperversa la crisi energetica mondiale cominciata nel 1973 con il blocco delle esportazioni di petrolio dei Paesi dell’OPEC verso Usa e Olanda e il taglio del 25% verso gli altri Paesi Occidentali a seguito della Guerra dello Yom Kippur. Il blocco finirà a gennaio del 1975, ma gli strascichi sull’inflazione faticheranno a fermarsi. In Italia dopo …

Agosto, 2014

  • 26 Agosto

    Semestri di storia: 1971, Colombo e una fase delicata per l’Europa

    colombo

    Nel 1971, la Comunità Europea si avvicina al primo allargamento, dopo che la terza domanda di ammissione dell’Inghilterra ha finalmente avuto riscontro positivo: Pompidou ha infatti sostituito de Gaulle alla Presidenza della Francia nel 1969, togliendo il veto all’ingresso dei britannici che era stato imposto dal predecessore. Inoltre, anche Irlanda e Danimarca si preparano all’ingresso nella Comunità, che avverrà due …

  • 14 Agosto

    Semestri di storia: 1968, Leone e l’Europa senza dazi

    Il 1° luglio 1968 l’Italia assunse la Presidenza del Consiglio delle Comunità Europee. Il premier italiano in carica era Giovanni Leone, giurista democristiano destinato a diventare, poi, il 22° Presidente della Repubblica. Giovanni Leone, nato a Napoli nel 1908, seguì le orme del padre, intraprendendo la carriera forense e quella accademica, e diventando a soli 25 anni docente della cattedra di …

  • 12 Agosto

    12 agosto 1914: il Regno Unito e la guerra nei mari

    Il 12 agosto di 100 anni fa il Regno Unito dichiarava guerra all’Impero austro-ungarico, a una settimana di distanza dal proprio ingresso nel primo conflitto mondiale con la dichiarazione di guerra rivolta all’Impero tedesco. La scelta fu la conseguenza dettata dal mancato rispetto, da parte della Germania, della neutralità belga. Il 1°di agosto, infatti, il Ministro degli Esteri inglese, Edward …

  • 6 Agosto

    6 agosto 1914: la Germania occupa il Belgio

    Rivendicazioni territoriali, riarmo degli imperi nazionalisti e debolezza delle forze pacifiste: furono queste le cause del primo conflitto mondiale. L’entrata in guerra del Belgio fu successiva all’invasione tedesca, definita da più parti lo “stupro del Belgio”. Il Paese, negli anni precedenti alla prima guerra mondiale, si era mantenuto costantemente neutrale. Neutralità garantita dal trattato di Londra del 1837 siglato con la …

  • 5 Agosto

    Semestri di storia: 1965, Moro e la “sedia vuota”

    1 luglio 1965: inizia il terzo semestre italiano di Presidenza di una CEE (Comunità Economica Europea) ancora a 6 membri. In Europa è la stagione dei passi avanti e dei grandi tentennamenti francesi. I progressi, innanzitutto: ad aprile è infatti entrato in vigore il Trattato sulla Fusione degli Esecutivi, passo storico, che fonde in un unico organismo CEE, CECA (Comunità …

  • 3 Agosto

    3 agosto 1914: l’Italia è neutrale

    Il 3 agosto 1914, un secolo fa, oggi, l’Italia dichiarava la propria neutralità rispetto al nascente primo conflitto mondiale. Nei giorni precedenti, l’Austria-Ungheria e la Germania avevano dichiarato guerra alle potenze dell’Intesa (Russia, Gran Bretagna e Francia) e l’Europa stava per cadere in quello che molti storici considerano un unico conflitto trentennale, conclusosi definitivamente solo nel 1945. L’Italia ha attraversato …

  • 2 Agosto

    2 agosto 1914: il patto segreto tra Prussia e ottomani

    Nel rapido susseguirsi di eventi che, in poco più di un mese dall’uccisione dell’Arciduca Francesco Ferdinando, portarono a quella che sarebbe stata definita la “Grande Guerra”, entrarono in gioco (con la grande eccezione dell’Italia) i sistemi di alleanze che erano stati costruiti nei decenni immediatamente precedenti, imperniati sui due assi della Triplice Alleanza e della Triplice Intesa. L’Impero Ottomano, formalmente …

Luglio, 2014

  • 31 Luglio

    31 luglio 1914: gli ultimatum della Germania

    germania

    “Signori, siamo davanti a guerre che potrebbero durare sette, o persino trent’anni: guai a colui il quale appiccherà il fuoco all’Europa, gettando per primo un cerino sulle polveri”. E’ il celebre storico Peter Hart a riportare nella sua opera maxima sulla Grande Guerra un inciso delle riflessioni del Generale Helmut von Moltke, leggendario capo di Stato maggiore dell’esercito prussiano sul finire dell’800. La …

  • 29 Luglio

    29 luglio 1914: la mobilitazione della Russia

    “Il futuro appartiene alla Russia, che cresce e cresce e cresce, che ci sta sopra come un incubo sempre più orribile.” Diceva così Theobald von Bethmann-Hollweg, Cancelliere del Reich, cento anni fa, ossessionato dalla potenza della Russia. Cento anni prima, aveva sconfitto Napoleone raggiungendo la massima estensione territoriale. Ma non era abbastanza, la Russia puntava da secoli a ottenere uno …