domenica , 23 settembre 2018
18comix
reaching out
Photo © Wikimedia Commons, 2008

Reaching out, il popolo irlandese nel mondo

L’esodo del popolo irlandese è iniziato nella prima metà dell’Ottocento, più precisamente dopo la grande carestia che colpì l’isola nel 1845. Il crollo della produzione della patata e l’incremento demografico causarono il crollo dell’economia del Paese. La grande carestia, denominata dagli irlandesi The Great Famine”, causò anche un crescente flusso migratorio della popolazione irlandese verso Stati Uniti D’America, Canada e Gran Bretagna. Le statistiche parlano di oltre 1.700.000 persone che lasciarono per sempre l’Irlanda per cercare condizioni di vita migliori.

Oggi, le persone con ascendenza irlandese sono più di 70 milioni in tutto il mondo e solo negli Stati Uniti rappresentano l’11% della popolazione totale.

Per permettere ai discendenti dei migranti di conoscere le proprie radici, in Irlanda è stata fondata nel 2009 nella provincia di Galaway l’Onlus Ireland Reaching Out”, un’iniziativa senza scopo di lucro patrocinata dal Ministero degli Esteri irlandese, che ha come obiettivo principale la creazione di un rete globale per unire gli irlandesi di tutto il mondo.

Il progetto ha riscosso molto successo, specialmente per le facili modalità con cui l’utente può effettuare la propria ricerca. Il sito, oltre ad offrire un’ampia panoramica sulle varie comunità irlandesi presenti nel mondo, presenta una cartina dell’isola dove l’interessato può cliccare sulla città d’origine dei propri familiari e cercare le informazioni attraverso il cognome. Con i dati anagrafici è possibile ricostruire il proprio albero genealogico e contattare anche dei familiari rimasti in Irlanda. Ireland Reaching Out ha permesso a molti di scoprire la vera storia della propria famiglia e conoscere il Paese degli avi dopo molti anni. Alcuni utenti hanno raccontato di aver impiegato oltre 20 anni per cercare la propria discendenza, ma solo grazie all’ausilio dei volontari di Reaching Out sono riusciti ad avere successo.

A giugno presso la National Library di Dublino è stato presentata la nuova piattaforma internet di Reaching Out ancora più funzionale e di facile accesso.Il Presidente di Reaching Out, Mike Feerick, ha ricordato le origini della diaspora irlandese, sottolineando l’importanza di questo progetto che ha un grande scopo culturale e sociale. “Reaching out è un progetto di grande importanza non solo per la storia del nostro Paese, ma è una grande occasione per il futuro per creare una grande comunità irlandese unita in tutto il mondo“. Presente al meeting anche il Ministro degli Esteri Irlandese Jimmy Deenihan TD che nel ringraziarei fondatori dell’ organizzazione ha dichiarato la missione di Reaching Out è unica al mondo e dovrebbe essere presa ad esempio anche da altri Paesi.

L’Idea di Reaching Out, davvero originale ed esemplare, dovrebbe essere presa ad esempio anche dall’Italia, vista la comunanza con l’Irlanda in tema di migrazione, soprattutto per quanto riguarda l’alto numero di discendenti di emigrati italiani all’estero.

In questo momento storico dove l’emigrazione è al centro dell’attualità, l’esempio di Reaching Out induce a una riflessione su come siano importanti le radici e la terra d’origine per chi è costretto a lasciarla . Come insegnava Tucidide, bisogna conoscere il passato per capire il presente e orientare il futuro. L’ideazione di Reaching Out potrebbe risultare la chiave di volta per poter finalmente avere coscienza di come l’italianità non possa essere più ridotta a un certo numero di persone che vivono all’interno di determinati confini, ma che sia arricchita dall’intersezione con altre culture e Paesi.

L' Autore - Gaia Santori

Laureata in giurisprudenza presso l'università di Roma tre nel Maggio 2013, ho vinto una borsa di studio Erasmus per l'intero anno accademico 2010/2011 presso l'Univerità di Santiago de Compostela. Dall 'Agosto 2013 fino ad ottobre dello stesso anno ho frequentato un corso di perfezionamento dell'inglese giuridico ed economico a Boston. Le mie passioni sono il diritto internazionale,il diritto privato comparato e la geopolitica. Orgogliosa di far parte della redazione di Europae.

Check Also

Svezia, la ventata nazionalista europea cresce con i Democratici Svedesi

La tornata elettorale svedese del 9 settembre ha incoronato Socialdemocratici e Moderati come primi due …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *